ALFONSINE (RA) – Lista Pattuelli-Mercato Coperto

Dunque la Lega Nord, addirittura con una direttiva regionale (!!!), ha imposto al PdL ravennate l’esclusione di Federico Pattuelli dalla lista di centro-destra che verrà presentata alle prossime elezioni comunali di Alfonsine.
Nonostante vari tentennamenti, il cosiddetto “Popolo delle Libertà” alla fine si è chinato di fronte alle oltranziste volontà bossiane. Peccato, pur avendo io e il blocco PdL-Lega riferimenti politici nazionali diversi, credevo che la mia piccola-grande esperienza amministrativa potesse tornar utile alla formazione di una squadra e alla stesura di un programma non solo autenticamente anti-comunista ma anche anti-affaristico ed anti-lobbistico.
Poco male però: Federico Pattuelli ha deciso di reagire e lanciare così la sua “missione impossibile”, la sua ennesima sfida. Consapevole di aver coerentemente rappresentato in questi anni ad Alfonsine chi vuole davvero combattere contro l´immigrazione clandestina e resistere all´invasione extra-europea (stanco delle retoriche fallimentari di centro-destra e centro-sinistra), chi vuole davvero una pianificazione urbanistica più giusta e più attenta a garantire adeguati spazi pubblici, chi vuole davvero un´alternativa concreta al monopolio HERA nella gestione dei servizi pubblici locali (acqua, gas, rifiuti,…) [penso di essere l´unico ad aver approfondito il “modello Argenta”]; consapevole di aver avviato una grande opera di contro-informazione, indagando e denunciando le anomalie, le assurdità e le lacune delle Giunte di centro-sinistra, soprattutto in questo periodo di drammatica crisi economica, insomma di aver avuto il coraggio di attaccare frontalmente la “Casta” locale, ho deciso di promuovere una lista civica che chiami a raccolta tutti coloro che riconoscono e apprezzano le persone e le idee funzionali al vero cambiamento! Il nuovo soggetto si chiamerà “Lista Pattuelli”, avrà il sottoscritto quale Candidato Sindaco ed ha deciso di inserire nel proprio logo l´immagine del Mercato Coperto (vedi allegato), simbolo di una storica battaglia condotta assieme all´ing. Sergio Guerrini , tuttora in corso, che ad oggi ha impedito alla speculazione edilizia di trasformare uno standard pubblico tutelato dal Codice Civile in un ennesimo inutile palazzo-condominio (sono state nuovamente impugnate al TAR dell´Emilia-Romagna le volontà privatizzatici della Giunta Antonellini).
Di più, il Mercato Coperto è anche il simbolo della lotta alla “grande distribuzione”, in Romagna targata COOP: solo noi infatti abbiamo sempre avanzato il progetto di una ristrutturazione pubblica dell´immobile e del contestuale rilancio del commercio locale, al fine di offrire ai cittadini prodotti tipici, freschi, e rivitalizzare il nostro Centro Storico.
Di più, il Mercato Coperto, quale struttura disegnata da uno dei più grandi architetti razionalisti del `900, Giuseppe Vaccaro, autore dell´intera ricostruzione post-guerra del centro alfonsinese, è il simbolo della necessità di un giusto equilibrio tra aree private e spazi pubblici (parcheggi, aree verdi, servizi socio-sanitari, scuole,…), principio urbanistico di vitale importanza per le nostre genti, basato sul rispetto di quelle leggi nazionali di riferimento (in particolare, la n° 1150 del 1942 ed il D. IM. n° 1444 del 1968) che nella legislatura 2001-2006 la maggioranza di centro-destra ha cercato di cancellare (con il famigerato “Disegno di Legge Lupi”, primo firmatario appunto Maurizio Lupi, PdL, attuale Vice-Presidente della Camera ed influente uomo della “Compagnia delle Opere”), e che le Regioni (soprattutto la “rossa” Emilia-Romagna) eludono costantemente senza incontrare alcuna resistenza. Insomma, il Mercato Coperto assume ancor oggi una valenza sovra-comunale e caratterizza una linea politica attenta alla giustizia sociale e alla profonda identità del nostro Popolo. P.S. chi vuole sostenere la “Lista Pattuelli – Mercato Coperto”, può contattarmi al seguente numero telefonico: cell. 339 4599717.

(Federico Pattuelli – MS-Fiamma Tricolore)