ALTIPIANI DI ARCINAZZO (FR) – CENTRO ACCOGLIENZA RICHIEDENTI ASILO E INSICUREZZA

Fino ad oggi il nostro Movimento non era mai intervenuto, riguardo la scabrosa situazione che da troppi mesi sta “vegetando” agli Altipiani di Arcinazzo, presso il C.A.R.A., meglio conosciuto come Centro accoglienza richiedenti asilo, perché molto spesso le nostre dichiarazioni vengono immediatamente travisate come forma di xenofobia. Ebbene, crediamo che adesso la misura è ampiamente stracolma. La tentata violenza sessuale nei confronti di una ragazza nella serata di giovedì scorso, purtroppo è semplicemente una logica conseguenza la quale, coloro che hanno predicato per questa apertura, dovevano preventivare. E’ sicuramente il fatto più grave perpetrato da questi “rifugiati politici”, da quando sono  alloggiati nei verdi altipiani. Seguiamo da sempre e con assoluta attenzione la lotta del locale comitato civico, ricordiamo benissimo le loro giuste argomentazioni durante l’ ultima campagna elettorale. Questo centro deve terminare la sua funzione al più presto possibile, non esistono più quelle garanzie di sicurezza, previste dalla legge: i residenti ormai, nelle ore notturne, sono relegati nelle proprie abitazioni. Non si possono sottrarre le poche forze di polizia presenti nel territorio, per controllare questo centro. Il sottoscritto, unitamente al vice Segretario Provinciale Michele Iannarilli e ai responsabili delle Sezioni di Alatri, Giorgio Graziani, e del Piglio, Thomas Mortari, porteremo nel territorio la nostra protesta, non solo, ci muoveremo con decisione presso le istituzioni, affinché questo sconcio veda al più presto la parola fine.

(Sergio Arduini – Segretario Provinciale MS-Fiamma Tricolore)