CAGLIARI – ENNESIMA UCCISIONE DI SERGIO RAMELLI

La Federazione Provinciale del Movimento Sociale Fiamma Tricolore esprime il proprio più fermo disappunto sulla nomina a Primario del reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale di Canosa di Puglia di Antonio Belpiede, condannato a 7 anni per l’omicidio di Sergio Ramelli, avvenuto a Milano nella primavera del 1975, ad opera delle bande vigliacche dell’“antifascismo militante”. Ancora una volta il marcio e decadente sistema italiano dimostra come le amicizie e le collusioni politiche possano consentire a un omicida di raggiungere cariche di prestigio, senza minimamente tener conto del passato di questi soggetti, grazie alla copertura e al sostegno del Direttore generale della Asl, Rocco Pianosa, area Rifondazione comunista. Così facendo lo Stato italiano, logorato dal clientelismo personale e politico, ha ucciso per l’ennesima volta Sergio Ramelli.

(Movimento Sociale Fiamma Tricolore – Federazione di Cagliari)