CANICATTI – INTERROGAZIONE SUL COMPORTAMENTO CIVICO DEI COLLABORATORI DEL GESTORE DEL SERVIZIO PARCHEGGI A PAGAMENTO E DA AGENTI DELLA POLIZIA MUNICIPALE

Interrogazione sul comportamento civico dei collaboratori del gestore del

servizio parcheggi a pagamento e da Agenti della polizia Municipale.-

Il sottoscritto Giuseppe Cammalleri, Consigliere Comunale del Gruppo

Movimento Sociale– Fiamma Tricolore, sulla base dialcune segnalazioni ricevute circa

presunti atteggiamenti poco ortodossi da parte dei collaboratori dell’ente gestore del

servizio parcheggi a pagamento e successivamente di elementi del corpo di polizia

municipale,

Interroga

la S.V. per sapere quali iniziative intende adottare in ordine ai fatti che di seguito

vengono rappresentati

Risulta allo scrivente che gli addetti al controllo delle soste regolamentate

(dipendenti di soggetto privato che agisce in forza di una convenzione con il Comune)

nell’espletamento di tale servizio siano preoccupati solo ed unicamente di elevare il

maggior numero di contravvenzioni e che per il raggiungimento di tale obiettivo,

umanamente comprensibile nella considerazione che al gettito corrisponde la fonte

reddituale,  ma non giustificabile in ossequio al sacrosanto principio del rispetto delle

regole e alla certezza del diritto, venga fatto uso ed abuso della qualifica rivestita di

“Pubblico Ufficiale”; le cui dichiarazioni e/o attestazioni, come è ben noto, hanno fede

privilegiata denunciabile solo a querela di falso.

Risulta, altresì, che diversi utenti della strada hanno lamentato tale

atteggiamento al locale Comando di Polizia Municipale, verbalmente ed alcuni anche

per iscritto.