Caso Merotto, Fiamma Tricolore raccoglie quasi mille firme.

Caso Merotto, Fiamma Tricolore raccoglie quasi mille firme. Nardi trova l’appoggio della Prefettura

FARRA DI SOLIGO – GIOVEDÌ, 10 MARZO 2016

Sono quasi mille le firme raccolte dal Movimento Sociale Fiamma Tricolare a sostegno di Carmelo Merotto, il pensionato che si è ritrovato a 50 metri da casa, agli arresti domiciliari, il ladro che quattro anni prima lo picchiò a sangue per rubargli 60 euro.

A comunicarlo è il sindaco di Farra di Soligo, che da circa due settimane continua a ricevere i fogli di Fiamma Tricolore siglati dai cittadini. “All’inizio la gente era un po’ timida, ora invece in tanti hanno fatto sentire il loro sostegno – conferma Giuseppe Nardi – Inoltre, continuo a ricevere telefonate e lettere da parte di molti cittadini, interessati a conoscere quale sarà il futuro di Merotto e del suo aggressore”. Dopo la scoperta della situazione venutasi a creare nella frazione di Col San Martino, circa un mese fa, l’eco mediatica sul caso del pensionato farrese è cresciuta rapidamente, raggiungendo in breve tempo le redazioni dei giornali e delle tv nazionali.

Ultimo atto di questa vicenda, che attende ancora di essere risolta, è una lettera da inviare al ministro dell’Interno Angelino Alfano. “E’ qui pronta sulla mia scrivania – assicura il sindaco Nardi – Sto aspettando, però, di inviarla, perché ci stiamo confrontando con la Prefettura di Treviso, che si è resa disponibile a trovare una soluzione a questo problema, in modo che l’aggressore venga finalmente allontanato dal povero Carmelo Merotto”.
(Fonte: redazione Qdpnews.it)

farra