CASSINO (FR) – Comunicato stampa

In merito alle recenti notizie apparse sulla stampa circa le accuse inerenti l’ “allegra” gestione dei fondi spettanti ai gruppi politici della Regione Lazio che l’ex capogruppo del PDL Franco Fiorito avrebbe rivolto nei confronti del candidato governatore per il centrodestra Francesco Storace, il capolista del Movimento Sociale Fiamma Tricolore alle prossime elezioni regionali Taviano ha commentato: “è iniziata nella coalizione di centrodestra la resa dei conti  e credo che questo sia solo l’inizio. Tengo però a precisare ai cittadini che si recheranno alle urne tra alcuni giorni che la Fiamma Tricolore non ha assolutamente nulla a che fare con la coalizione di centrodestra che sostiene la candidatura a presidente di Storace, tanto è vero che la Fiamma Tricolore sostiene la candidatura a governatore del proprio segretario nazionale Luca Romagnoli”.

E’ per noi un vanto, ha ribadito Taviano, non far parte di quella coalizione  di cui non condividiamo le scelte né  di tipo programmatico né sotto il profilo delle candidature che ripropongono agli elettori tutta la vecchia nomenclatura della gestione Fiorito, alla faccia del rinnovamento.

Siamo convinti, ha continuato Taviano, che la coalizione di centrodestra alle prossime elezioni regionali sarà travolta dalla sconfitta e dalle beghe giudiziarie, non essendo stata capace di proporre alcun progetto politico credibile e innovativo essendo rimasta ingessata su schemi e uomini vecchi.

Siamo orgogliosi, ha concluso Taviano, di proporci come unico progetto politico di destra alternativo e credibile e per questo siamo convinti che gli elettori premieranno questa scelta.

Il candidato al consiglio regionale e alla camera dei deputati

Paolo Andrea Taviano