CATANZARO – Alla sede di Fiamma Tricolore un centro raccolta dei modelli 730 Caaf Ugl

Alla sede di Fiamma Tricolore un centro raccolta dei modelli 730 Caaf Ugl

Mercoledì, 16 Marzo 2011 09.00 Come già ampiamente anticipato nei giorni scorsi si comunica che, promosso dal Dipartimento Provinciale Attività Parallele della Fiamma Tricolore guidato dalla dott.ssa Marinella Pappaianni, da lunedì 21 di marzo sarà attivo presso la sede cittadina di Via Case Arse, un Centro di Raccolta dei Modelli 730 del CAAF Ugl. Pensionati e Lavoratori potranno recarsi presso i locali della Federazione della Fiamma Tricolore di Catanzaro per la consegna gratuita della dichiarazione dei redditi 2011. Presso il Centro di Raccolta sarà presente personale qualificato ed opportunamente formato alla bisogna, che potrà supportare gli utenti anche nella eventuale compilazione dei Modelli 730 ed Unico. Per questa incombenza la Sede della Fiamma Tricolore sarà aperta, in questo primo periodo di presentazione dei 730 ai preposti uffici, le mattine di lunedì e mercoledì dalle ore 9.30 alle ore 12.00 e il pomeriggio di giovedì dalle ore 16.30 alle ore 19.00, pronti a raddoppiare l’apertura (anche la mattina di venerdì e l’intera giornata di martedì) laddove se ne ravvisasse la necessità e, comunque, nell’ultimo mese utile per la presentazione (maggio). Questa iniziativa, voluta con forza dall’intera dirigenza della Fiamma Tricolore – dal Segretario Regionale Umberto Maggi, al Segretario Provinciale Natale Giaimo, fino al Segretario Cittadino Stefano Minniti – che così facendo ritengono di assolvere al principale dei principi ispiratori che un Movimento, che si richiama al Sociale ed alla Socialità, ha, cioè quello di mettersi concretamente al servizio dei Cittadini, soprattutto delle categorie più deboli e bisognose della Comunità, supportando e supplendo anche alle tante carenze istituzionali, dimostrando coi fatti di essere sempre più presente nel tessuto vivo della Società catanzarese e preparato a dare concretezza ai postulati ideali, non tralasciando di ricordare a tutti che la (buona) Politica – quella al servizio dei Cittadini e non utilizzata per perseguire interessi e mire personali – ancora esiste e che si può occuparsene senza essere, populisticamente, irreggimentati in questi ingiuriosi, seppur veri in parte, schemi. Certamente l’iniziativa sarà solo la prima di una lunga serie tesa a dare della politica anche una immagine di concretezza e di vicinanza che speriamo sia colta dalla gente ed abbia imitatori nel resto di quella classe dirigente locale, chiamata oggi ad esprimere il meglio di sé a fronte di un Federalismo municipale che punisce, irrimediabilmente, quanti non dimostrino capacità e responsabilità nel governo della cosa pubblica.

Qui il link.