CESENA – ABUSI EDILIZI DI 2 DIRIGENTI DEL COMUNE

OGGETTO: Abusi edilizi di 2 Dirigenti del Comune Quello che emerge dall’articolo del Corriere è quanto mai inconcepibile:abusi edilizi commessi da due dipendenti comunali. Ciò che accade all’interno del Palazzo Albornoz è senz’altro molto grave,una realtà penosa che coinvolge a pieno titolo il nostro Comune e genera una serie di perplessità circa la condotta posta in essere da due funzionari comunali,contraria ai doveri d’ufficio e alla corretta gestione dell’amministrazione comunale. Appare evidente che tale comportamento non lascia spazio ad una serena attività amministrativa,non solo nell’ambito di un rapporto di trasparenza nei confronti dei cittadini,ma anche sotto il profilo della lesione all’immagine pubblica. Come farà questa maggioranza a parlare di lotta all’abusivismo quando 2 dei suoi dirigenti hanno commesso abusi edilizi? Che esempio possono dare costoro a tutti noi ? Ma lo sconcerto maggiore è quello che uno dei dirigenti,precisamente il dottor Gualtieri è stato nominato, dal Sindaco,ad assolvere il compito di Comandante pro-tempore della Polizia Municipale. Una delle priorità dei controlli giudiziari è proprio l’edilizia,come può, pertanto, il Gualtieri per il quale ci sono degli accertamenti in corso a suo carico di violazione della legge urbanistica poter rappresentare un’istituzione che non solo è il punto di riferimento dei cittadini e depositaria della loro fiducia,ma ha una precisa missione:la tutela della legalità. Oltretutto la sua nomina sembrerebbe illegale, perchè,a quanto si dice, manca il decreto del Prefetto di riconoscimento della qualifica di P.S ,ma anche perchè il Consiglio di stato (V sez., sentenza del 4 settembre 2000, n. 4663) ritiene illegittimo procedere all’assunzione,per la copertura di posto vacante di Comandante di P.M,con un contratto a tempo determinato,di una persona,che,non abbia alcuna professionalità in materia di Polizia locale. E’ inevitabile interrogarsi il perchè il vice-comandante attuale,che ha tutte le qualifiche per poter assolvere il compito di comandante pro-tempore ,non è stato tenuto in considerazione per esercitare le funzioni vicarie di direzione del Corpo. Forse il Sindaco Lucchi non lo ritiene in grado di assolvere questi compiti? Alla luce dei fatti emersi,come atto di responsabilità e di rispetto nei confronti dei cittadini è opportuno,quanto mai doveroso, chiedere al Sindaco la rimozione dei 2 dirigenti,in particolar modo la rimozione immediata del dottor Gualtieri per assoluta incompatibilità ed inopportunità del ruolo che ricopre. Rosalba Santacroce Cesena,10/05/2010