CESENA – APERTA UN’INDAGINE SUL RESPONSABILE DEI SERVIZI DEMOGRAFICI DI CESENA

FIAMMA TRICOLORE FEDERAZIONE DI-CESENA Rosalba Santacroce – Responsabile Nazionale per la salute Componente della Segreteria Nazionale

Cesena – Tel. 347/4293445 Cesena,11/04/2010

Dott. Della Strada

Corriere di Cesena

Aperta un’indagine sul responsabile dei servizi demografici di Cesena Ad osservatori accorti e che seguono le dinamiche politiche-amministrative della città di Cesena non può esser sfuggita la notizia pubblicata in data 10/04/2010 dell’indagine aperta sul dirigente comunale che avrebbe compiuto degli abusi edilizi in casa propria. Quello che emerge è uno spaccato inquietante,soprattutto perchè ,il dirigente in questione sarebbe il dottor Carlo Gualtieri, è il responsabile dei servizi demografici che proprio in questi giorni è stato nominato dal Sindaco Lucchi,comandante pro tempore della Polizia Municipale, anche se Gualtieri non può essere definito Comandante in quanto lo stesso non ha le qualifiche di PS e di PG e può svolgere solo funzioni di ordinaria amministrazione e non operative. Inoltre, questa nomina potrebbe essere addirittura incompatibile con il ruolo che i Dirigente svolge in Comune. Gualtieri è colui che ha gestito e ha fatto sì che si celebrassero matrimoni con nubendi clandestini,è lo stesso che” che sembra abbia autorizzato” …..( vi è indagine in corso ) l’uso dei computer nei Quartieri per l’elezioni delle circoscrizioni,dove erano inseriti tutti i dati personali dei cittadini,in spregio alla violazione sulla privacy. A quanto pare un “ Uomo per tutte le occasioni”,che da troppo tempo incarna tutti i ruoli e decide per tutti, forse “salvaguardato politicamente “. Un’amministrazione credibile,è tenuta a vigilare sull’operato dei propri dipendenti, i dirigenti dovrebbero rappresentare i valori come quelli di legalità,trasparenza e moralità e avere,quindi quella credibilità necessaria e indispensabile per il buon andamento della cosa pubblica;nel momento in cui vengono a mancare questi requisiti minimi,anche solo sulla base di supposizioni,viene a incrinarsi l’immagine dell’istituzione stessa. Alla luce di questi fatti, invito, il Sindaco di Cesena,così notoriamente” moralista”,a non disconoscere che troppi sono i dubbi sollevati,gli accertamenti sono una realtà in corso e anche se le indagini si muovono sempre con la presunzione di non colpevolezza,ciò che conta sono le presunte irregolarità che non rendono la dovuta certezza di un buon governo,ma accentuano la sfiducia dei cittadini nei confronti dell’istituzione,con delle palesi responsabilità morali e politiche.

Dirigente Nazionale – Rosalba Santacroce