CHIARAVALLE (AN) – Comunicato a seguito delle dimissioni del Sindaco Montali

Comunicato

Movimento Sociale Fiamma Tricolore – Sezione di Chiaravalle
Tutti a casa !

Finalmente nella mattinata del 6 ottobre, il Sindaco di Chiaravalle Daniela Montali ha rassegnato le dimissioni. Nell’abituale conferenza stampa l’ex-sindaco, in un ridicolo spot autocelebrativo, ha riassunto i propri 10 anni (quasi) di mandato amministrativo, indicando come veri e unici responsabili della crisi, quegli esponenti appartenenti all’area cattolica del PD. Ecco, questo è esattamente quel che noi del Movimento Sociale intendiamo quando parliamo di comunisti. I comunisti possono aver messo in sordina la parte forte dell’ideologia, l’abolizione della proprietà privata, l’eliminazione della classe borghese, ma restano attaccati al Partito Unico. Nel loro sistema ideale, appena possono, riducono la società alla ripetizione e all’applauso (come avveniva nei tribunali del popolo sovietici) della Verità (in russo, Pravda), senza contraddittorio alcuno. Anche nella Polonia di Gomulka veniva lasciato vivere, a fianco del Partito Comunista, un Partito Contadino che ovviamente aveva lo stesso programma del primo che però non aveva nessuna voce in capitolo nelle decisioni prese.

Il duo Montali-Moscatelli appartiene ad una classe dirigente ormai divenuta vecchia, risultato, non di un processo meritorio, ma dei più retrivi e arretrati pezzi di apparato di partito, non più in grado di confrontarsi con le sfide del nuovo millennio, caratterizzato da un’elevata complessità sociale ed economica. Ma aldilà dei facili entusiasmi, in questa vicenda si evidenzia la netta sconfitta politica della linea Maderloni-Gobbi-Mancini, in quanto nonostante la Sinistra Arcobaleno si fosse presentata nel 2008 in alternativa alla proposta Montali-Moscatelli, ha più volte tradito il proprio mandato elettorale sostenendo la maggioranza nei vari momenti di crisi che hanno caretterizzato gli ultimi due anni. I cittadini di Chiaravalle se lo ricorderanno alle prossime elezioni che si svolgeranno tra breve.

Allo stesso tempo noi della Fiamma Tricolore ci auguriamo che finalmente a Chiaravalle si torni a discutere di quei problemi che da tempo sono assenti nel dibattito cittadino. A riguardo, accogliamo l’invito del capogruppo Gianluca Fenucci a partecipare ad incontri tra persone di buon senso e buona volontà che abbiano a cuore le sorti della città: siamo aperti al dialogo e a qualsiasi tipo di confronto su lavoro, urbanistica, lavori pubblici, mobilità, disagio giovanile, sanità, servizi ed ambiente. E allo stesso tempo lo invitiamo ad organizzare al più presto una contro-conferenza stampa per ribadire le vere e reali motivazioni delle dimissioni della Giunta Montali.

Riccardo De Amicis – Movimento Sociale Fiamma Tricolore