CIVITAVECCHIA – A proposito di Eternit

A PROPOSITO DI ETERNIT

Sulla stampa locale di questi ultimi giorni ho letto una notizia che mi ha fatto allargare il cuore per la contentezza di scoprire che esistono ancora pubblici amministratori con il senso della responsabilità e del rispetto dei cittadini: il Comune di Ladispoli ha iniziato la bonifica dell’’amianto presso le scuole della città …… Sindaco solo per questo i genitori dei ragazzi dovrebbero tenerti in carica per 100 anni ancora e dedicarti una targa presso ogni edificio scolastico cittadino! Vorrei che sul tuo esempio anche il Comune di Civitavecchia si decidesse ad iniziare una seria politica di controllo e bonifica di tutti gli edifici scolastici cittadini e non solo ma che procedesse all’individuazione ed al censimento di tutto l’amianto abbandonato nel comprensorio ed iniziasse una catalogazione del materiale secondo il grado di pericolosità , in relazione allo stato di conservazione dello stesso , per pianificare , in funzione di opportuni indici di pericolosità , la priorità degli interventi di bonifica: altro che articoli 90 , punteruoli rossi , rotatorie ed inquinamento da elettrosmog ….per carità tutte cose utili ma che non mi sembrano ordinate secondo un piano organico di priorità .Ed a proposito di ambiente preferisco sorvolare , per mera pietà , su tutti coloro che dopo aver votato per la conversione a carbone della centrale di TVN oggi si ergono a “paladini” dell’ambiente esibendosi in atteggiamenti “giustizialisti” nei riguardi degli altri ma mai di sé stessi , promuovendo un immagine di sé che solo loro riescono ancora a ritenere “fulgida” e “decorosa”….qualcuno di costoro ha anche un sito su internet in cui propaganda sé stesso quale “paladino” dell’ambiente(sic!). Il vero problema di oggi é l’attuazione di concrete e serie misure necessarie a garantire ai cittadini una qualità della vita adeguata agli standard di un Paese civile , un Paese in cui gli amministratori della cosa pubblica abbiano il pudore di andarsene da soli a casa quando hanno perso la faccia e la credibilità dinanzi ai contribuenti. Se i cittadini non avessero segnalato la presenza dell’amianto nel fabbricato demolito in via Terme di Traiano tutto sarebbe finito a “tarallucci e vino” e qualche assessore avrebbe continuato a sfoggiare la sua immagine di uomo “perbene” dedito al solo benessere della collettività ….a proposito qualcuno dice di aver visto giorni addietro un certo “giovin assessore” che si aggirava furtivo e pensieroso sul terreno della citata demolizione…..perché ? Forse era alla ricerca del suo Ufo perduto? O forse si chiedeva come mai la potente palla di vetro a funzionamento telematico non avesse segnalato per tempo il verificarsi della “grana” dell’eternit? Infine che dire ,in tale panorama da “saccheggio” , al popolo di Civitavecchia se non quanto espresso in tema di “potenti” e di “poveracci” dal Marchese del Grillo: “…..perché io so’ io …e voi non sete un c……..!”..e , quindi , popolo respira a pieni polmoni un po’ d’amianto e mangia un bel fritto di pesce al mercurio perché a chi ti governa non gliene importa nulla!

Il Segretario Federale Gabriele Pedrini

ALLEGATO: A proposito di eternit