CIVITAVECCHIA (RM) – CAMERA IPERBARICA AL PORTO

Da tanto tempo stiamo seguendo le vicissitudini legate alla rimessa in servizio della camera iperbarica al porto e abbiamo seguito i ripetuti appelli di vari esponenti della società civile che hanno esaltato la necessità di dotare la nostra città di questo importante strumento di emergenza e di terapia medica. Abbiamo condiviso l’intervento del consigliere De Paolis che esortava l’Autorità Portuale a dare finalmente risposta alle necessità di una intera comunità. Abbiamo creduto nelle rassicurazioni di Ciani che aveva garantito l’apertura della camera iperbarica entro fine 2009. Negli ultimi giorni, considerato pure che la promessa del Presidente dell’Autorità Portuale era stata disattesa, i mezzi d’informazione hanno riportato una serie di notizie che hanno riportato d’attualità il problema. Infine la denuncia del Commissario locale della CRI dove viene riferito che l’affidamento ai volontari riguardava una struttura “non in regola” e che, dopo la rinuncia della CRI, a Molo Vespucci hanno rimischiato le carte in tavola e si sono fatti carico dei costi necessari all’adeguamento della struttura; al tempo stesso è stato individuato un nuovo “gestore”. Ma ci domandiamo per quale motivo, una volta che è stata superata l’eccezione che aveva fatto recedere la CRI non è stato riproposta ai volontari della Croce Rossa la gestione della struttura? Una denuncia che merita un doveroso approfondimento proprio per i suoi contenuti. Approfondimento doveroso per capire chi e come si sta gestendo la “cosa pubblica”, per smascherare eventuali giochetti fatti sulla pelle di questo territorio. Non sappiamo e non possiamo stabilire se il comportamento tenuto da Ciani sia corretto, così come non possiamo valutare con assoluta certezza la denuncia del rappresentante CRI, possiamo soltanto chiedere che sia fatta chiarezza su questa squallida vicenda. Da parte nostra confidiamo in un deciso intervento del Consiglio Comunale di Civitavecchia e, in attesa di sentire la voce di tutti coloro che si sono sempre battuti sulle vicende del porto, abbiamo deciso di inviare all’attenzione di Consiglieri Provinciali, Regionali, Parlamentari Nazionali ed Europei le dichiarazioni del Commissario locale della CRI certi di una loro presa di posizione.

(Gabriele Pedrini – Segretario Federazione Roma Nord del MS-Fiamma Tricolore)