CIVITAVECCHIA (RM) – TRIBUNALE IN CRISI

Su segnalazione di alcuni appartenenti ai ruoli della magistratura onoraria si viene a conoscenza del profondo disagio che é alla base dello sciopero dei Vice Procuratori Onorari, dei Giudici Onorari di Tribunale e dei Giudici di Pace indetto dal 1° al 5-3-2010, interessando gli uffici giudiziari dislocati in Civitavecchia, Bracciano e Fiumicino e che comporterà l’inevitabile rinvio di alcune migliaia di procedimenti a ruolo nel periodo indicato. In particolare il personale in parola intende contestare i contenuti del disegno di legge che il governo si appresta a varare in merito alla riforma della giustizia e, specificatamente quelli riguardanti proprio i ruoli onorari. Il disegno di legge in questione dovrebbe prevedere, dopo 8 anni di permanenza nei ruoli citati, l’uscita del personale dai ruoli in argomento e durante la permanenza in servizio per il personale non sarebbe previsto alcuna misura di carattere previdenziale. In merito, il personale, nel porre l’accento sull’evidente trattamento vessatorio previsto durante la permanenza in servizio, sottolinea l’incongruenza della norma che prevede l’uscita definitiva dai ruoli allo scadere dell’ottavo anno: il personale viene mandato a casa proprio quando, per l’esperienza maturata negli incarichi rivestiti, sarebbe in grado di fornire un lavoro altamente qualificato. Tale realtà si traduce a parere dello scrivente, sia nella sua qualità di contribuente sia nella sua veste di Segretario Federale della Fiamma Tricolore, in uno spreco di risorse umane e finanziare che mal si coniuga con il principio di ottimizzazione della spesa pubblica, principio cardine di uno stato che ha rispetto dei contribuenti considerati come cittadini e non come sudditi. Nello scenario delineato,lo scrivente nel condividere e fare proprie le contestazioni del personale in questione non può sottacere l’urgenza di interventi risolutivi   nel comparto della giustizia,interventi da condurre in un corretto rapporto di costo/efficacia pena l’efficienza dell’intera macchina giudiziaria.

(Gabriele Pedrini – Segretario Federazione Roma Nord del MS-Fiamma Tricolore)