COMUNICATO DEL SEGRETARIO NAZIONALE ON. LUCA ROMAGNOLI

Bruxelles 6 aprile ’09

Cari militanti e simpatizzanti della Fiamma, Ci attende un’ennesima durissima prova elettorale. Questa é la battaglia della dignità e dell’identità che faremo con il nostro simbolo e con il progetto missino per la Nostra Europa. é bene, in questa sede che é di annunci sì, ma spesso anche di dibattito, che nelle ultime settimane sono stati esperiti dei tentativi, da me e da altri dirigenti nazionali, per mettere in cantiere un cartello elettorale con altri Partiti e poter quindi con maggiore probabilità di successo tentare la battaglia elettorale. Tentativi di aggregare forze politiche eterodosse, come anche di minore distanza dalla nostra. Spesso sono proprio le “minori distanze” a rivelarsi abissali. Questo tanto più quando, ad una leale, franca, paritetica collaborazione elettorale (visto che alla mia proposta di formare un Partito unico immediatamente prima del congresso di fondazione del PDL non si é ritenuto aderire), si pretende di rispondere con arroganza e supponenza. Io credo invece che il rispetto e la dignità (lo so, é deformazione cavalleresca che ha segnato il tempo in politica, purtroppo anche in quell’ambiente “nostro” che un tempo se ne faceva bandiera) del concorrente, anche dell’avversario, figuriamoci del possibile alleato, siano valori non desueti. Per questo li accordo agli altri, e dagli altri li pretendo. Il nostro “simbolo” ha una sua piena dignità e rappresenta una fede, idee, un progetto cui non abbiamo inteso abdicare in questi anni. Noi e solo Noi ci siamo fatti carico di quello che a tanti é sembrato un “mondo piccolo”, magari desueto, comunque non conveniente da rilanciare, fosse anche attraverso qualche necessaria “contestualizzazione”, un “mondo” (e una comunità d’intenti o Partito) che in tanti hanno invece inteso prima semicancellare, con la trasformazione MSI-AN, nel 1995 e poi completamente annullare più di recente. E pensare che autorevoli autori della prima operazione, oggi pontificano di continuità! Se qualcosa (e credo il fondamento del MSI) é oggi ancora vivo questo lo si deve solo alla Fiamma Tricolore. Se Missini volevamo rimanere e Missini ci sentiamo d’essere, per affinità elettive e la speranza di una società “oltre”, ovvero che voglia “andare oltre” quella che propongono i coccodrilli globalizzatori (d’ispirazione sinistrorsa o centrodestrista che siano), non possiamo dolerci o meravigliarci che la condivisione della nostra ba rricata sia stata impossibile per molti. E sia soprattutto sconveniente per moltissimi. Noi di questa sconvenienza dobbiamo ora fare insegna; e scegliere di fare la nostra “piccola battaglia” con umiltà e dignità; io sono pronto a farla e non mi interrogo sull’esito, e non cerco altre convenienze, se, come credo il Partito e i simpatizzanti la sostengono con entusiasmo, e se si ha coscienza della durissima prospettiva e non solo dell’ineluttabilità. Avanti Fiamma! Semper Urit On. Luca Romagnoli Segretario Nazionale PS: Oggi apriamo ufficialmente le liste del MS Tiamma T. per le elezioni europee 2009 a chiunque voglia competere/portare la pietra della continuità ideale e di progetto all’unico cantiere che ha l’orgoglio di affermare coerenza e onestà.