Comunicato stampa Fiamma Lazio


Sono orgoglioso di annunciare un’altra  significativa candidatura per la Regione Lazio, proveniente dalla società civile la quale  sta facendo proprio il  nostro messaggio di rivolta  nei confronti della casta.
Lamberto Iacobelli

Luca Frongia biografia

Trentasei anni proveniente dalla società civile e diplomatica internazionale, napoletano ma
trapiantato a Roma per lavoro e famiglia.
Coniugato e padre di un bambino.
Poliziotto in servizio e sindacalista di lungo corso nella qualità di segretario generale agg.
nel comparto sicurezza da sempre attento alla difesa dei diritti dei lavoratori.
Laureato in Scienze Politiche e Giuridiche presso Università Internazionale Pro Deo –
Facoltà di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali.
Ha iniziato giovanissimo la sua esperienza politica e diplomatica impegnandosi a livello
internazionale fino ad arrivare attualmente ad essere membro parlamentare dell’Assemblea
nazionale dei Deputati del Parlamento Mondiale degli Stati – International States Parliament for Safety and Peace, Organizzazione Intergovernativa degli Stati – Organismo di Diritto pubblico Internazionale e consultivo aggregato alle Nazioni Unite presso UN-DESA, dove è stato designato da poco come Alto Commissario per la Sicurezza Stradale Globale negli stati del Mondo.
Tra la sua attività istituzionale presso l’International State Parliament si sottolineano
numerose interpellanze e proposte di legge in ambito internazionale :
– Situazione di crisi con il Governo dell’India sul caso dei Marò;
– Disposizioni in materia di ricollocazione dei disoccupati di lunga durata;
– Disposizioni urgenti in materia di sicurezza stradale;
– Istituzione del Garante unico Internazionale dei diritti degli animali;
– Disposizioni in materia di federalismo fiscale municipale;
– Richiesta di intervento diplomatico presso lo stato dell’Ucraina per il rilascio dell’ ex
Primo ministro Yulia Tymoshenko, dell’ex Ministro dell’interno Yuriy Lutsenko e
dell’ex Ministro della difesa Valeriy Ivashchenko;
– Situazione urgente su Strage di cani e gatti randagi in Ucraina;
– Disciplina degli istituti di vigilanza privata e delle guardie particolari;
– Intervento urgente presso il Governo Italiano su aumento pedaggi autostradali che
rientrano nei Comuni della regionale Lazio del Quadrante Nord e Est di Roma;
Già fondatore e presidente del movimento civico e sociale “Sabinae Concilium”
Presidente dell’Osservatorio sulla Sicurezza Stradale territoriale del Comune di Magliano
Sabina (Rieti) .
Presidente del Centro Studi Europeo per la Sicurezza Stradale Onlus impegnato in prima
persona nel diffondere la cultura della sicurezza stradale nelle scuole e tra i giovani.
Docente Istruttore/pilota , di educazione e formazione di Guida sicura .
Già Fondatore e presidente dell’Associazione Nazionale Interforze onlus organismo di
raccordo di tutte le forze di polizia, delle associazioni di protezione civile e sociale in
ambito europeo;
Autore del libro dedicato alle vittime della strada “Assassini di Strada” ;
Autore del Libro professionale manuale operativo “ Elementi di diritto penale, civile e
amministrativo in attività di Polizia stradale nella pratica di Polizia penitenziaria ” ;
Relatore ai principali seminari e convegni nazionali delle associazioni di protezione civile
nelle materie di Sicurezza e cultura stradale ;
Presidente del coordinamento nazionale degli organismi del terzo settore impegnate nella
sicurezza e cultura stradale;
Docente presso l’associazione Se.R.A.R. (Associazione dei Comuni e degli altri Enti Locali
della provincia di Rieti oltre che per i Comandi Polizia Locale) esperto in materia ”
Sicurezza Stradale” ed “Educazione Stradale ”
Da sempre appartenente al cd “destra sociale” dove si predilige una comunità legata da
vincoli di società e di spirito invece che una mera associazione di persone con interessi
comuni; propone un’idea educativa umanistica che si contrappone ad un’educazione di
tipo materialista; persegue un modello di società di valori (solidarietà comunitaria,
partecipazione, impegno responsabile) piuttosto che una società regolata da patti
(solidarietà assistenziale, assemblearismo, utilizzo deresponsabilizzante della delega);
propugna un’equa ripartizione dei frutti del lavoro già all’origine (golden share,
azionariato operaio, cogestione, e le parti più estreme, socializzazione dei mezzi di
produzione), anziché una redistribuzione della raccolta fiscale. Per la tassazione indiretta
punta per essa ad uno scopo non solo di mera raccolta, ma di pianificazione economica e
giuridica. È per un sistema giudiziario non basato sulla punizione tout court dei reati
minori ma sulla loro tassazione in modo da ottenere condanne più eque non più basate su
cavilli legali suscettibili di ricorsi ed interpretazioni personali, ma su fatti concreti quali
l’evasione fiscale comprovata ed insindacabile.
Da sempre un forte convincitore che riconosca alle autonomie locali la più importante
forma organizzata della comunità, uniformandone un ruolo con la missione logistica che
compete alla forma-Stato. In ambito europeo è a favore di un’Europa delle nazioni anziché
di un’Europa dei banchieri, ovvero che guardi ad un’Europa unita nelle sue differenze
storiche, razziali, culturali e sociali.

mail istituzionale segreteria.on.frongia@internationalparl.eu