CUNEO – Ennesima inchiesta della Fiamma Tricolore di Cuneo sulla prostituzione

ENNESIMA INCHIESTA DELLA FIAMMA TRICOLORE DI CUNEO SULLA PROSTITUZIONE. Come potete vedere dalle foto che vi mando, siamo per l’ennesima volta nella prima pagina del piu’ importante giornale cuneese. Questa volta ci siamo interessati del problema delle prostitute che regolarmente vengono da Torino a Cuneo senza il minimo controllo da parte di nessuno. Noi militanti, armati di cellulari, abbiamo preso questo treno per documentare l’inciviltà quotidiana e denunciare la mancata repressione del reato. Quello che ne è uscito è ora sotto gli occhi di tutti. Ragazze che vengono ridotte a schiave obbligate a prostituirsi per pochi euro, che si cambiano e si truccano nella tratta che porta fino la nostra città. Non ci fermeremo e continueremo a “combattere” per sensibilizzare l’opinione pubblica su quanto succede e su quanto, a volte, l’omertà di certe persone rende impossibile l’informazione su cose del genere. Denis Scotti Movimento Sociale-Fiamma Tricolore Cuneo Il giorno 25 novembre 2010, due esponenti della Fiamma Tricolore di Cuneo,Felice Lauria e Denis Scotti, sono stati invitati dalla redazione di “Cuneocronaca” per un intervista sulle posizioni attuali del Movimento sia a livello nazionale che a livello locale. Si è parlato delle inchieste svolte come quella che pone al centro dell’attenzione “Corso Giolitti senza italiani” dove la Fiamma Tricolore sta avendo un ruolo di importante opposizioni alle concessioni date ad attività in maggioranza a persone di altre culture, tutto ciò per contrastare la “ghettizzazione” della strada. il discorso si è poi spostato sull’ultimo caso che la Fiamma ha fatto balzare agli onori della cronaca e che riguarda il problema della prostituzione:ragazze di colore che in gruppi di 15-20, regolarmente percorrono la tratta Torino-Cuneo per poi invadere le strade del capoluogo provinciale, tutto ciò senza i dovuti controlli da parte degli organi competenti. L’intervista è terminata ribadendo, che se sarà alleanza per un gioco-forza del attuale legge elettorale, sarà comunque un alleanza che non toglierà al Movimento la sua identità politica,storica e sociale, contraddistinta da battaglie per l’identità Nazionale e per la salvaguardia della tradizione e della cultura del nostro paese.

L’intervista è interamente visibile a questo link.

Denis Scotti Movimento Sociale-Fiamma Tricolore Cuneo