FROSINONE – ARDUINI E IANNARILLI: DOPO L’ANATRA ZOPPA ECCO LA PAPERA SLOGATA

FROSINONE – Arduini e Iannarilli: Dopo l’anatra zoppa ecco la papera slogata lunedì 21 giugno 2010 FROSINONE – “Che tristezza la politica Frusinate, dopo l’esperienza dell’anatra zoppa siamo giunti alla papera slogata – così aprono il loro intervento Sergio ARDUINI e Michele IANNARILLI, Segr. Prov. e V.Segr. della Fiamma Tricolore – destra Sociale. Noi della Fiamma Tricolore – Destra Sociale abbiamo aspettato che la nuova puntata della telenovela in onda in P.zza VI Dicembre arrivasse alla parola fine per poter esprimere il nostro giudizio, un giudizio super-negativo. Questo nonostante l’impegno di un paio di giovani Assessori che rispondono ai nomi di Pizzutelli e Dialmi. Adesso per mandare avanti questa consiliatura sono tornati alla vecchia moda della Politica-mercato. Noi della Fiamma disapproviamo eticamente questi continui salti della barricata, non accettiamo queste continue transumanze politiche in seno al consiglio comunale. Per giorni abbiamo letto che il Leit motiv che ha portato gli esponenti ( da poco ) dell’ UDC a fare questa scelta era la difesa del ” PROGETTO POLITICO”, quale ? Abbiamo riletto punto per punto tutti i progetti politici delle tre liste principali , quella di centro-SX , quella di centro e quella di centro-DX. Siamo riusciti a trovare dei punti di convergenza solo tra quella di centro e quella di centro-dx , liste in cui i neo UDC erano stati eletti, inoltre basta rileggere le loro dichiarazioni in campagna elettorale per avere le idee più chiare e capire che questa è una manovra personalistica abilmente nascosta da un accordo tra Partiti politici, un accordo valevole solo nell’agro di Frosinone. Inoltre, quanti sono oggi, gli eletti che siedono in quel consiglio Comunale eletti nella lista originaria? Davvero pochi, avvengono incredibili mutazioni identitarie quando arrivano a sedersi sulle sedie di P.zza VI Dicembre. Dov’ è finito il rispetto verso gli elettori, NOI riteniamo tale comportamento assolutamente vergognoso. Per questo motivo il nostro appello al Sindaco Marini è nuovamente quello di far terminare al più presto questa Politica-mercato che contraddistingue in negativo questa consigliatura ( nonostante qualche opera portata a termine ). Certo fino ad ora ha vissuto di rendita, l’opposizione tranne un paio di consiglieri è stata ed è totalmente assente. Ma la sinistra Provinciale non potrà permettersi il lusso di perdere l’ultima roccaforte. I cittadini prima di sorbirsi manovre partitocratiche cercano e vogliono risposte di buon Governo, cercano e vogliono esempio e coerenza, tutte cose molto lontane da P.zza VI dicembre”.

Fonte