INTERVISTA A MASSIMO PICCHIAMI DAL SITO WEB: HTTP://WWW.NEWTUSCIA.IT/INTERNA.ASP?IDPAG=12973

Massimo Picchiami riassume i concetti principali per le nuove elezioni 24/03/2010 : 12:23

Massimo Picchiami (NewTuscia) – CIVITA CASTELLANA – Mancano pochissimi giorni alle elezioni provinciali e mai come oggi regna uno stato di assoluta confusione. Si teme che gli elettori non vadano a votare. Troppo sfiduciati e troppo evidente sotto gli occhi di tutti quello che chi ha fino ad oggi governato la Provincia di Viterbo è riuscito a fare: il nulla! E’ ora di cambiare registro, di azzardare un voto nuovo, di protesta. I due grandi schieramenti hanno dato poco alla nostra collettività ed allora perchè non permettere ai piccoli partiti di dimostrare quanto valgono? di cosa sono capaci i suoi uomini? Noi Fiamma Tricolore abbiamo e stiamo lavorando seriamente, stringiamo accordi che abbiano come fine unico quello di dare benessere alla collettività, alla società nella quale viviamo. La Fiamma è presente in tutti i collegi elettorali della Provincia ed altrettanto si può dire per altri partiti da tutti considerati marginali. Oggi a Civita Castellana ho personalmente avuto un esempio di come la collaborazione tra partiti diversi sia una realtà, nonostante a livello nazionale ogniuno coltivi il proprio campo. Non posso dire esattamente quello che è accaduto ma invio un grazie ed un in bocca al lupo agli amici di FORZA NUOVA di Civita Castellana. Chiedo anche ai militanti di Casa Puond di superare gli ostacoli che ci dividono e, ad elezioni terminate, di sedersi intorno ad un tavolo comune per mandare avanti con forza e vigore le ns idee, i nostri progetti. Io, Massimo Picchiami, candidato Fiamma Tricolore su Civita Castellana ho apertamente evidenziato i punti del mio programma: – fuori dalla provincia, dalla regione e dall’italia gli stranieri irregolari che finiscono per diventare criminali. Il loro voto non cambierà di certo l’Italia. – case agli italiani prima di tutto ed un aiuto concreto alle famiglie in difficoltà. – incentivare e trovare soluzioni alla crisi delle aziende e delle attività commerciali. Ieri sera, ad esempio, girando per Civita Castellana centro non ho potuto non notare i molti “affittasi” o “cedesi attività”. Civita sta diventando una ciottà fantasma e nessuno sembra accorgesene. L’economia è azzoppata, immobile, stagnante. Occorre fare qualcosa e farlo presto. – dare nuovo slancio ad un turismo intelligente. Creare itinerari turistici ed enograstronomici che possano attirare gente. Fiamma Tricolore raccoglirà le firme per relaizzare il primo museo di arte contemporanea a Viterbo. Viterbo non ha un museo e gli artisti per emergere devono recarsi in altre regioni. Ma l’assessoirato alla Cultura della Provincia non si rende conto che dare a pioggia soldi per sagre e feste di paese non serve a molto? Qui la situazione va affrontata seriamente, con decisione. Occorre creare un coordinamento tra forze, associazioni e amministratori affinchè il turismo sia rilanciato. Siamo o non siamo un territorio di arte? – a Civita Castellana vogliono ridurre l’ospedale a semplice Pronto Soccorso. Dobbiamo batterci affinchè così non accada. Io sono stato operato a Civita e devo dire ho trovato professionalità e gentilezza. Se tolgono l’ospedale alla seconda città della Provincia,dove andremo a finire? – le strade provinciali e comunali si trovano in uno stato di manutenzione pietoso e drammatico. Sembra il terzo mondo, roba da vergognarsi. Subito un piano di verifica della situazione stradale con conseguente sistemazione dello scempio che in anni di incuria è stato creato. – Continuiamo a bere ed a servirci di acqua inquinata all’arsenico..per non parlare di altre sostanze che un’attenta analisi ha portato alla luce. L’acqua inquinata significa: a) che chi gestisce l’acqua potabile non è all’altezza di farlo b) che i nostri territori sono discariche a cileo aperto – decoro urbano ed extraurbano: un caos, un pianto. A parte l’affissione elettorale ed il far west che ne è derivato pensiamo che ci sia da migliorare di molto il decoro delle città nelle quali viviamo. Ovunque assistiamo allo sgretolamento di monumenti, muri, intonaci. E poi pretendiamo che i turisti si innamorino del ns territorio. In altre Regioni. A esempio nelle Marche, ogni paese, ogni comune è tirato a lucido e ciò attira inglesi, svedesi, tedeschi….cioè turismo ricco. Noi siamo riusciti ad attirare clandestini, extracomunitari ed ubriaconi. Gli angoli delle nostre cittadine sono piene di bottiglie di birra vuote. Non hanno neppure il ritegno di gettare i vuoti nella spazzatura. No. Ci lasciano le bottiglie in bella presenza, quasi a dimostrre che a loro tutto è permesso. Chiudo infine, invitando gli elettori ad andare a votare, ad avere il coraggio di votare nuovo, di votare in mdo diverso da come fino ad ora hanno votato. Meritiamo di più, meritiamo amminitratori onesti, che lvorano per la collettività e non per le proprie tasche. Fiamma Tricolore c’è. Siamo presenti su tutto il territorio. dateci la possibilità di amministrare e trasformeremo laProvincia in un Laboratorio di idee e progetti reali, fattibili, di interesse comune.