LAMETIA TERME – Dramma ciclisti, il messaggio di cordoglio.

Il Coordinatore Regionale della Fiamma Tricolore, Umberto Maggi, ha duramente commentato il grave fatto di sangue accaduto ieri a Lamezia Terme. Il Segretario Maggi si è così espresso nella sua dichiarazione: ”E’ assolutamente fuori luogo ogni ”buonismo’ o dichiarazione ”politicamente corretta’ se riferita alla vera e propria strage, che, armato di una potente e costosissima auto peraltro non di sua proprietà, che, come già in precedenza se andiamo a vedere le cause che avevano portato al ritiro della sua patente, ha trasformato in un ”proiettile di cannone’ (quello di pistola sarebbe stato infinitamente più piccolo ed avrebbe causato certo meno danni) sfrecciando impunemente per le strade lametine e, nel suo delirio d’onnipotenza – frutto di un misto di velocità pazzesca, droga e convincimento d’impunità, sempre in base ai precedenti accertati -, tranciava letteralmente la vita di onesti e laboriosi Cittadini che, in una domenica di dicembre, andavano tranquillamente in bicicletta a godersi il relax dei giusti. Certamente non ci sarà pena adeguata per questo individuo che, a prescindere dal colore della pelle o dall’etnia, rimane un assassino con l’aggravante dell’aver dimostrato, col suo recidivo atteggiamento, di avere in spregio le leggi dello Stato che lo aveva accolto e che però non era riuscito, come accade con la gran parte di costoro, ad ”imporre’ quelle regole di vivere civile che invece pretende rispettiamo tutti noi. Nessun razzismo né avversione nei confronti di chicchessia, ma pretesa di essere considerati veramente tutti eguali di fronte alla legge. I razzisti sono coloro che vogliono imporci di togliere il Crocefisso dalla scuole e dagli altri luoghi pubblici; chi pretende di continuare in Italia nella barbara usanza dell’infibulazione; i razzisti sono gli sfruttatori di manodopera in nero; sono quelli che mandano medici ed ingegneri in Africa e poi assumono extracomunitari sottopagati nei nostri ospedali e nelle aziende che costruiscono opere pubbliche in Italia. I razzisti sono coloro che, per un malinteso multiculturalismo e globalismo, pretendono di sradicare dalle proprie radici interi popoli piuttosto che aiutarli a vivere decentemente a casa loro. Gesù Cristo, col miracolo dei pani e dei pesci, diede da mangiare a quella gente per un giorno, se gli avesse insegnato a panificare ed a pescare avrebbe risolto il loro problema per la vita. Questo bisognerebbe avere sempre presente piuttosto che nutrirsi di falsa Solidarietà e falsa Carità Cristiana’.

Fonte sito web.