Lazio, Elezioni – La Fiamma Tricolore dà il via alla raccolta firme

Elezioni: la Fiamma Tricolore dà il via alla raccolta firme

Gazebi in tutta Roma e Rieti con la presenza dell’Avv. Giuseppe La Bella Candidato alla Presidenza della Regione Lazio

(Comunicato stampa)
Fiamma Tricolore del Lazio avvia la campagna raccolta firme per presentare il simbolo e i candidati alle prossime elezioni Regionali del Lazio che si terranno il 24 febbraio 2013. E quanto si legge in una nota del Coordinamento del Lazio guidato dal coordinatore Lamberto Iacobelli che sottolinea quanto sia importante non disperdere quella identità di vera destra sociale come lo è la Fiamma Tricolore. Dello stesso avviso è il responsabile territoriale per la provincia di Rieti Franco Tittoni, che per l’occasione domani nel capoluogo reatino ci sarà un incontro con raccolta firme alla presenza dei candidati territoriali e il candidato principe per la Regione Lazio l’Avv. Giuseppe La Bella. Proprio il candidato allo scranno piu alto della Pisana afferma “alla luce degli scandali che si sono verificati negli ultimi mesi noi, a differenza di altri, abbiamo l’orgoglio e l’obbligo morale di rappresentare un’idea della politica fatta di coerenza, onestà e specchiata moralità. Siamo quindi pronti, con le nostre donne e i nostriì uomini tutti provenienti dalla società civile, a proporci ai cittadini del Lazio con la faccia e la coscienza pulita .” Inoltre – interviene Iacobelli- sono orgoglioso di annunciare già da qualche giorno un’altra significativa candidatura per la Regione Lazio, il Dr. Luca Frongia, personalità proveniente dalla società civile, impegnata nel sociale in particolare nella tematica delicata alla sicurezza stradale dove in quest’ultimo anno solo nella provincia sabina ha realizzato diverse iniziative rivolte ai giovani e neo patentati nella diffusione e cultura della sicurezza stradale. Tra l’altro – conclude Iacobelli – Luca Frongia – con senso di appartenenza alla società civile sta facendo proprio il nostro messaggio di rivolta nei confronti delle caste che in questi anni hanno emarginato e creato un vuoto sociale tra i cittadini.

28/12/2012