LEGNANO (MI) – Comunicato stampa

Nel Consiglio Comunale di martedì 15 ottobre 2013 è passata la proposta per le  unioni delle coppie civili; noi del Movimento Fiamma Tricolore Legnano esprimiamo oltre  la nostra contrarietà a ciò,dato che noi siamo per la vera famiglia ovvero composta un uomo e da una donna,rimaniamo inoltre basiti nei confronti dei temi affrontati nei consigli comunali cittadini.

Quando si parlerà di avere maggiore sicurezza in stazione o in altre zone cittadine?Quando nei confronti di venditori abusivi al mercato cittadino saranno presi dei provvedimenti?.
In città notiamo donne di etnia rom intente a chiedere l’elemosina anche con insistenza,”chi assicura i cittadini di Legnano che non hanno aderito al Patto di sicurezza locale,ovvero sono nei container di via Jucker?”,notiamo al mercato cittadino oltre ai venditori abusivi,che quando vedono una  pattuglia di una delle forze dell’ordine si dileguano,anche extra-comunitari che con tanto di cappellino e piangendo chiedono ai cittadini di dargli dei soldi.
Questi sono dei veri problemi da affrontare nei consigli comunali!
Noi del Movimento Fiamma Tricolore Legnano inoltre annunciamo che nei confronti del cittadino italiano Giuseppe è stato evitato un ulteriore sfratto esecutivo dalla casa Aler e a breve avrà un’altra casa popolare con minori spese,dato che purtroppo Giuseppe è disoccupato e con un figlio minorenne invalido.
Inoltre esprimiamo la massima solidarietà ai dipendenti della ditta Mivar (ultima azienda di televisori italiana) che il 30 novembre chiuderà i battenti in seguito alla forte crisi.
Un pensiero va anche ai nostri due Marò,e ai loro familiari,che sono “prigionieri” in India e dopo quai due anni nessuno dei “vari” ministri degli esteri che si sono susseguiti hanno fatto nulla per riportare a casa i due militari italiani.
Andrea Bernasconi
Segretario del Movimento Fiamma Tricolore sezione di Legnano Domenico Leccisi-Carlo Borsani
Katia Ucci
Segretaria Gioventù della Fiamma sezione di Legnano Domenico Leccisi-Carlo Borsani