LETTERA AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Al Presidente della Repubblica On.le Dott. Giorgio Napolitano Palazzo del Quirinale 00187

ROMA Onorevole Presidente, Chi le scrive vuole portare alla sua attenzione un episodio increscioso documentato da un servizio televisivo andato in onda durante la puntata de “LE IENE” del 15 aprile scorso, in onda sull’emittente televisiva “canale cinque”. Durante tale puntate, un servizio di Casciaro chiamato voti comprati alle regionali (facilmente reperibile al sito www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/163299/casciari-voti-comprati-alle-regionali.html) denunciava, tramite una riprese televisiva, la modalità di “compravendita di voti” da parte di un candidato alle elezioni regioni, poi risultato eletto. Assurdo vedere come lo stesso avesse messo su un apparato, con tariffario per ogni voto, dai 30 ai 50 euro, fino a poter ottenere oltre 10.000 preferenze, che come le dicevo hanno permesso di essere eletto. Il servizio non evidenziava il nome del candidato o della lista alla quale egli faceva riferimento, ma non credo sia importante sapere e denunciare, in questa sede, chi possa aver commesso questo reato, ma a mio avviso credo sia molto importante denunciare l’accaduto, e poter intraprendere, attraverso le iniziative ella riterrà opportune, affinché chi ha commesso questo “reato” possa essere sanzionato, ma soprattutto possa non rappresentare nessun cittadino, non facendo parte del consiglio regionale pugliese, avendo di fatto calpestato le regole della democrazia della quale ella è il più autorevole rappresentante. La saluto con il senso della mia più alta stima e della massima e riconoscenza, consapevole che oltre me tutta l’Italia le sarà grata per le iniziative che Ella vorrà intraprendere.

Giovanni DEMARCO