Massimo impegno…indifferente disimpegno

Massimo impegno …

indifferente disimpegno

Domani si vota in importanti citta’ e provincie e cittadine. In alcune, con la Fiamma sulla scheda; la sola Fiamma della continuità missina, rivendicata con orgoglio dal 1995 in poi. Massimo e’ l’impegno dove la Fiamma c’è, ove partecipa con le proposte e i progetti, ove uomini e donne in lista si richiamano senza infingimenti alla nostra proposta. Ove la Fiamma non c’è, non posso che invitare, secondo coscienza di ciascuno, a scegliere quello che appare il “male minore”.

Senza proclami e senza impegno, senza passione e senza fretta. Ove poi siamo assenti per deliberato rifiuto, o noto “ostracismo d’area” per la nostra Fiamma, li’ assoluto disimpegno. Noi per l’identita’ e la socialita’ da sempre; altri, oggi, fingono all’occorrenza radici che allora hanno tagliato. Non abbiamo quindi alcun motivo per sostenere liste o candidati della cosiddetta “area”, non appaiono in nulla migliori di altri. Partiti che non hanno inteso e non intendono accettare esplicitamente la nostra identita’ non ci emozionano e mi sembra poco interessi, finora, anche agli elettori, la loro ipocrita proposta. Semplice: oltre la destra liberista e oltre quella neoliberale, solo la nostra, quella sociale, quella della Fiamma. Di Alleanza Nazionale abbiamo fatto a meno dal 1995 e il tentativo di rieditarla non dovrebbe proprio interessarci: sul veliero ho sempre preferito chi a piedi scalzi sta di vedetta, a chi amministra la cambusa.

Luca Romagnoli

PS: a novembre si vota in Molise per la Regione, iniziamo da lunedi a costruire una lista Fiamma a supporto di un Presidente Fiamma.