MESSAGGIO DI FINE ANNO DEL SN ATTILIO CARELLI

Fedele ad una TRADIZIONE che risale almeno all’inizio del V secolo e non in omaggio ad una contemporanea convenzione mercantilistica, celebro l’inizio dell’Anno alle calende del Mese di Giano, invitando tutti quanti si riconoscono nei Valori della Nostra Comunità, a rivolgere un deferente pensiero a Coloro che sono “andati Oltre” nel corso del 2016.
Ad Essi ed a tutti quanti sono nel nostro cuore e ci attendono “Sobre los luceros” il nostro: PRESENTE!

Un anno, quello trascorso, che malgrado la tragedia del terremoto in Centro Italia ed il persistere della intollerabile situazione economica e sociale subita dalla nostra Gente, conseguenza dell’ignavia dei governi PD ( e non solo) di questi anni, sul piano generale non possiamo non rilevare essere stato denso di fausti , grandi segnali di cambiamento. Nella seconda metà di esso, infatti, gli imprevedibili verdetti del voto popolare che hanno in rapida e travolgente successione decretato il trionfo della Brexit in G.B, di TRUMP in USA e del NO in ITALIA, accompagnati da importanti affermazioni dei Movimenti sovranisti in Francia, Germania ed Austria hanno evidenziato continuamente il rovescio di tendenza a livello planetario.
Le vittorie della coalizione Russo -Siriana hanno segnato la prima battuta d’arresto nell’attuazione dei piani dello strapotere “occidentalisti” sui campi di battaglia del vicino e medio Oriente da lustri insanguinati dalle guerre di rapina e genocidio portate avanti dai governi neocons e liberal USA in ottemperanza ai piani del Mondialismo.
In una scenario di ‘ rapidi e travolgenti cambiamenti, il MSFT ha proseguito, nella propria azione Patriottica, sostenendo e diffondendo le Idee espresse in un Programma che-attuato con puntigliosa fedeltà ed entusiastico slancio- è chiave di volta della netta ripresa del nostro Movimento che ha conquistato l’onore delle cronache su media cartacei ed audiovisivi in tutto il territorio Nazionale.
L’azione svolta da Nord a Sud dai nostri Nuclei Militanti, l’operare di una classe dirigente sempre piu’ attiva, intelligentemente incisiva e compatta ,ha accresciuto le nostre fila.
La significativa partecipazione della Fiamma attraverso il comitato per il No presieduto dall’instancabile ed efficace, chiarissimo avvocato Nando Gambino, alla battaglia referendaria, la riorganizzazione ed il rilancio delle Federazioni di Vibo Valentia, Bolzano, Trento e Verona.
Con i successi ottenuti anche mediaticamente dai Convegni di Catania, Roma, Milano , nonche’ Treviso ,Napoli, Reggio Calabria , ecc, incontri e partecipazione a dibattiti e presidi nei quali si e’ abbinato al tema referendario quello altrettanto cruciale della battaglia anti invasione, nel contesto della seconda campagna Nazionale “Viribus Unitis” , la Fiamma Tricolore ha affermato la sua presenza sia sul piano Politico che culturale nel contesto di lotte essenziali per i destini della Patria.
Ma è stato soprattutto nella sensazione diffusa tra di amici ed avversari del crescere di una Fiamma nuova e vigorosa nell’attenzione dell’opinione pubblica che fa del nostro Partito una realtà inoppugnabile.!
Una Fiamma Tricolore che ha saputo attraverso comunicati e comizi, documenti e conferenze, ben far giungere il proprio messaggio delineando inequivocabilmente quali siano le sue posizioni -coerentemente alle Sue Tradizioni e portati Ideologici- in un’Italia ed un’Europa che inizia riscuotersi dal mortale vuoto di valori nel quale era stata sprofondata dal consumismo edonistico e dalla sovversione liberal, e che il Mondialismo, avvalendosi dei suoi servitori ed utili idioti, ha rischiato più che in ogni altro dopo il ’45 di portare sull’orlo del baratro e dell’olocausto nucleare
Sapremo certo, tutti insieme, compiere ogni sforzo acchè nel 2017, dai semi gettati nell’anno che termina, prorompa una rigogliosa messe di successi per noi, che significheranno rinnovata speranza per il nostro Popolo e per quell’Europa che vogliamo rinasca LIBERA dall’Usura bancaria e dalla stretta della burocrazia di Bruxelles.
Un’Europa che dovrà rinascere, dall’Atlantico agli Urali, conscia del proprio ruolo in un Mondo che anela , alla Luce di un Nuovo Ordine.
Ci sia concesso concludere questo messaggio Augurale con i versi di un grande Poeta aristocratico, Drieu La Rochelle, che racchiudono tanta parte di quel profondo sentire che da sempre ci obbliga alla Lotta e per sempre illuminerà chi avrà la volontà di perseverare nell’arduo, ma nobile Cammino.

“…In questo stesso attimo
costruiamo la torre della nostra
disperazione e del nostro orgoglio.
Con il sudore ed il sangue
di tutte le classi
dobbiamo costruire una patria
come non si è mai vista
compatta come un blocco d’acciaio.
Come una calamita
Tutta la limatura d’Europa
Vi si aggregherà per amore o per forza.
E allora davanti al blocco
Della nostra Europa
L’Asia, l’America e l’Africa
Diventeranno polvere.”
——————————————-
AD MAIORA!

Attilio Carelli
Segretario Nazionale MSFT

ATT