Processare subito Equitalia per Istigazione o aiuto al suicidio

Processare subito Equitalia per Istigazione o aiuto al suicidio

L’istigazione o aiuto al suicidio è un reato previsto dal Codice Penale italiano tramite l’articolo 580, che recita: «Chiunque determina altri al suicidio o rafforza l’altrui proposito di suicidio, ovvero ne agevola in qualsiasi modo l’esecuzione, è punito, se il suicidio avviene, con la reclusione da cinque a dodici anni. Se il suicidio non avviene, è punito con la reclusione da uno a cinque anni, sempre che dal tentativo di suicidio derivi una lesione personale grave o gravissima. Le pene sono aumentate se la persona istigata o eccitata o aiutata si trova in una delle condizioni indicate nei numeri 1) e 2) dell’articolo precedente. Nondimeno, se la persona suddetta è minore degli anni quattordici o comunque è priva della capacità di intendere e di volere, si applicano le disposizioni relative all’omicidio»

Lamberto Iacobelli

(immagine tratta da internet)

Reato di Istigazione al suicidio (a suicidio avvenuto)

fonte: Codice penale italiano

Articolo 580

Competenza Corte d’assise

Procedibilità ufficio

Arresto obbligatorio

Fermo si

Pena prevista reclusione da cinque a dodici anni

Reato di Istigazione al suicidio (a suicidio mancato)

fonte: Codice penale italiano

Articolo 580 Competenza Corte d’assise

Procedibilità ufficio

Arresto obbligatorio

Fermo si

Pena prevista reclusione da uno a cinque anni

Reato di Istigazione al suicidio (a suicidio avvenuto, nei confronti di minori di anni 14 o persone incapaci di intendere e/o volere) f

onte: Codice penale italiano

Articolo 575 Competenza Corte d’assise

Procedibilità ufficio

Arresto obbligatorio

Fermo si

Pena prevista reclusione non inferiore ad anni ventuno.