REGGIO CALABRIA – Un altro imbroglio – La TIA

Un altro imbroglio – La TIA

La rivista Altroconsumo

Reggio Cal. 25 Set – Sfogliando la rivista “Altroconsumo” ho trovato delle interessanti notizie su una controversia istituzionale che già tempo fa m’aveva interessato: la TIA (Tariffa di Igiene Ambientale ossia la famosa, ed odiata, tassa sui rifiuti). La stessa è un tributo e come tale non dovrebbe essere soggetta ad Iva; non dovrebbe perchè sarebbe come pagare una tassa sulla tassa, ma a quanto pare in questi ultimi 10 anni in oltre un centinaio di comuni non è stato così. Eppure nel 2009 la Corte Costituzionale aveva risolto la disputa tra gli Enti Comunali e i contribuenti a favore di questi ultimi riconoscendogli il DIRITTO di essere rimborsati. Dopo ciò anche la Corte di Cassazione mise chiarezza nel regolamentare lo stop all’imbroglio Iva e stabilendo i modi di procedura per i rimborsi. Ed ad oggi……..

Il nulla, l’unica possibilità di muoversi è inserire nella dichiarazione dei redditi l’importo dell’Iva pagata per chiedere il rimborso, e poi aspettare. Speriamo che anche grazie a questo richiamo le Istituzioni si muovano e risarciscano, magari con tante di scuse e interessi, i truffati (al solito i cittadini onesti che regolarmente pagano). Ringraziamo di nuovo “Altroconsumo” per il suo continuo impegno a favore dei consumatori.

Francesco Pirrello – Responsabile Fiamma Tricolore Vinco-Pavigliana
http://fiammareggiocalabria.altervista.org/un-altro-imbroglio-la-tia/