Riceviamo e pubblichiamo…

Cari amici, vi invito alla visione e, soprattutto, all’ascolto del servizio dell’ESPRESSO che YOUTUBE ci propone cliccando sul link di seguito
http://www.youtube.com/watch?v=Go7cMxRnxy8
Vorrei rivolgere l’invito anche a tutti gli italiani elettori che, nel ritenere che né a sinistra  e né  a destra ci fosse una valida alternativa e  sicuri di fare il bene del Paese Italia, ha finito per votare quel centrodestra di cui fa parte (tra l’altro in buona compagnia) anche il sig. Renato Brunetta.
Proprio lui, il sig. Brunetta,  (….oh!, scusate: l’onorevole Brunetta)  è l’uomo politico che abbiamo conosciuto quando, ministro della Funzione Pubblica, incoraggiava i nostri giovani  esortandoli con parole piene di solidarietà e speranza:  Frignoni!!,  bamboccioni!!!, fannulloni!!.
L’uomo del: “Ma non è vero nulla……, ma non è vero nulla….,ma non è vero nulla……, ma non è vero nulla…….e così via all’infinito”
Più recentemente abbiamo anche ascoltato il sig. Brunetta impegnarsi per la cancellazione dell’IMU e quindi, anche lui, oggi, non pagherà l’IMU sulla sua villa grazie a quel decreto che lui stesso ha sponsorizzato.
Oggi Il capogruppo Pdl alla Camera, lancia un appello al Partito Democratico invitandolo alla ragionevolezza ed al buonsenso (naturalmente quello suo) affinché non faccia cadere questo governo che tanto bene sta facendo per lui ed i suoi amici.
Ecco quindi l’avvertimento che il sig. Brunetta rivolge ai suoi alleati: “Se il Partito democratico deciderà di votare per la decadenza del senatore Berlusconi prima che la Corte Costituzionale si esprimi sul decreto Severino, farà decadere il governo Letta (e quindi non vorrà bene al Paese, ndr)
Io che non ho mai votato questo centrodestra e non mi sono quindi mai reso corresponsabile di questo disastro, io che non ho scelto questi rappresentanti, da cittadino italiano non posso fare a meno di chiedermi:
Ma non sono questi gli stessi  parlamentari del centrodestra che facevano parte dell’Aula di Montecitorio durante il governo Monti e che si sono anche affrettati a votare, compatti, il decreto Severino? Forse perché volevano applicarla a qualche altro personaggio?
E se adesso chiedono, a gran voce, il parere della Corte Costituzionale perchè  hanno approvato una legge incostituzionale?????
Questa classe politica non finisce mai di stupire.
Che cosa aspettiamo, Italiani, a riprenderci il Paese e degnamente rappresentarlo???

Il coordinatore regionale Fiamma Tricolore per la Toscana Luigi Liguori