Riceviamo e pubblichiamo, dalla Liguria

Caro On Luca Romagnoli,

tempo fa ho avuto l’onore sia del tu confidenziale, sia della tua mail personale che, causa un guasto alla memoria del computer, ho smarrito.
Ti scrissi auspicando un’unione del firmamento della destra in un unico, grande partito come fu il glorioso ed indimenticabile MSI-DN del compianto Giorgio Almirante.
Oggi sembra che qualcuno abbia inconsapevolmente raccolto il mio appello di allora e stia lavorando per questo magnifico progetto. Parlando con un caro amico della nostra fede, mi rispose con entusiasmo “Finalmente saprò per chi votare!”
Ecco il problema di tutti noi: manca un unico, vero, grande punto di riferimento, dove poter convogliare i voti di chi, come me e molti altri, non si identifica né in Forza Italia, né in quella nuova forza, il NCD, di cui non si conoscono bene le basi e neppure i veri ideali.
Qui non ci sono equivoci.
Caro Luca, per le prossime elezioni, vorrei che anche in Liguria io potessi trovare quel simbolo dove porre con orgoglio una croce, che non dovrà essere un segno funesto ma l’inizio di una nuova Italia, dove gli Italiani possano godere del loro status di cittadini senza temere leggi inique come lo jus soli che porterebbero alla fine del nostro popolo glorioso.
Grazie se vorrai rispondermi
Renato Z
Liguria