ROMA – Considerazioni su una giornata vergognosa

Il 14 Dicembre rimarrà nella memoria collettiva come una giornata di tensioni e di scontri vergognosi dentro e fuori il palazzo. Il centro di Roma è stato trasformato in un campo di battaglia dagli appartenenti ai centri sociali sostenuti in questa occasione anche dai tristemente noti “black bloc”.Il bilancio finale di questa guerriglia urbana vede più di cento feriti tra forze dell’ordine e manifestanti e un impressionante numero di atti vandalici.Il nostro più sentito ringraziamento va alle forze dell’ordine che per l’ennesima volta hanno svolto il loro dovere dovendo tener conto di fin troppe limitazioni ma dovendo affrontare gente che limiti di indecenza non ha. Anche nel palazzo la violenza non è mancata e forse questo è ancor più triste. I rappresentanti del Popolo dovrebbero essere un esempio costante. Il bilancio finale dell’attività parlamentare: un deputato finito in infermeria e una fiducia ottenuta sul filo del rasoio che non consente comunque la governabilità. Il ricorso alle urne è inevitabile e presto scenderemo in piazza chiedendo che sia il popolo sovrano a mettere un punto e ad aprire un nuovo capitolo. Stefano Tersigni (Fiamma Tricolore – Destra Sociale)