ROMA – GAY PRIDE E CASO ZACCAI

Tersigni ( Fiamma Tricolore-Destra Sociale ) : Gay Pride e caso Zaccai La comunità (lesbica, gay, bisessuale, trans) ha annunciato che scenderà in piazza a Roma per la manifestazione dell’orgoglio gay sabato 3 luglio. E’ questa la data del Roma Pride 2010 che vedrà Roma come tappa conclusiva dei Pride in giro per l’Italia. “Il Roma Pride 2010 – dicono gli organizzatori – vuole essere non solo un appuntamento per tutta la comunità lesbica, gay, bisessuale e transessuale, ma la manifestazione di tutti quelli che credono nelle libertà e nella piena uguaglianza dei diritti”.”Dal nostro punto di vista”, commenta Tersigni, (Segretario Romano della Fiamma Tricolore-Destra Sociale) “dietro le finte intenzioni rivolte alla libertà e all’uguaglianza c’è una sfrenata voglia dei soggetti prima citati di ostentare la loro diversità in modo volgare e persino offensivo per quelle persone che magari sono costrette a subire quell’indecente sfilata dove gli ospiti d’onore sono la perversione e la volgarità”. E’ per questo che la Fiamma Tricolore romana organizzerà (in data da definirsi ) una contromanifestazione di orgoglio eterosessuale e sul valore fondamentale della famiglia.Mi si conceda un’ultima considerazione” , conclude Tersigni, “è a dir poco sconfortante venire, questa mattina, a conoscenza dalle prime pagine dei giornali che ,l’ex pupillo di Storace, Zaccai (consigliere provinciale del Pdl) è stato l’attrazione centrale in un festino a base di cocaina e sesso in compagnia di una folta schiera di trans. Patetico anche il tentativo di difendersi di Zaccai che ha dichiarato di stare li per indagare su quei Trans. Chissà, magari,lo stesso Zaccai andrà ad indagare anche al Gay Pride…!