ROMA – Giornata del Ricordo

Il 10 Febbraio 2011 alle ore 12,00 l’on. Luca Romagnoli con una delegazione della Fiamma Tricolore e Riva Destra è stato presente alla Giornata del Ricordo, in l.go Vittime delle Foibe Istriane Roma (di fronte a metro stazione Laurentina) dove si sono depositati dei fiori, per l’annullamento onorificenza a Tito.

Da “L’unico”

“Chiediamo al Sindaco Alemanno, di rappresentare al Presidente Napolitano lo sdegno dei romani che non dimenticano l’orrore delle Foibe, per non aver ancora annullato l’onorificenza della Repubblica italiana concessa al maresciallo Tito nel 1969, quale ‘cavaliere di gran croce decorato di gran cordone dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana’, ossia’ l’onorificenza piu’ alta prevista dagli ordinamenti di benemerenza internazionale”. Lo comunica in una nota Riccardo Corsetto, portavoce del comitato romano del ‘Movimento per l’Italia con Daniela Santanchè-PdL’. “Domani – continua Corsetto – alle ore 12, insieme a una delegazione della Fiamma Tricolore-Destra Sociale e di Riva Destra, deporremo dei fiori a Roma in Largo Vittime delle Foibe Istriane presso il monumento di Giuseppe Mannino. Saranno presenti Luca Romagnoli, Segretario Nazionale di FT, Fabio Sabbatani Schiuma e Lorenzo Loiacono, rispettivamente Coordinatore Regionale e Romano dell’MPI”. “Il maresciallo jugoslavo Tito – conclude la nota – è stato il mandante della feroce pulizia etnica attuata nei confronti dei nostri connazionali ed è un vergognoso controsenso che lo stesso Presidente Napolitano domani celebri la Giornata della Memoria’ e ma si annoveri tra i suoi piu’ illustri insigniti proprio chi ordino’ i massacri, ossia il dittatore comunista Tito”. (L’UNICO)

Rassegna stampa:

Libero

Zerosei

Il Riformista

L’Unico