ROMA – IL GOVERNO DELLE BUGIE. FORTE CON I NON RAPPRESENTATI, DEBOLE CON LA LEGA.

Il governo delle Bugie. Forte con i non rappresentati, debole con la Lega. Appena nata e poi subito messa a tacere la notizia di tagli della tredicesima di alcune categorie statali, tra le quali quelle appartenenti al comparto difesa e sicurezza, deve farci riflettere e soprattutto ci dice che la prossima finanziaria metterà le mani in tasca dei cittadini. Dopo il prelievo dell’accantonamento del fondo per il riordino delle carriere del personale delle forze armate, l’ultima trovata di Tremonti, è quella di punire, anche se castigare sarebbe il termine esatto, i poliziotti e il personale in divisa. Si, perchè tra guardia e ladro il nostro governo non protegge le prime, e magari ne favorisce le seconde. Assurda inoltre la motivazione adottata all’inizio e cioè quella di finanziare i passaggi di grado dello stesso personale. Ma come se la stessa finanziaria prevede il blocco degli aumenti dello stipendio, compresi quelli per avanzamento di grado. Cosa si rifinanzia il governo con il blocco delle tredicesime? Forse l’avanzamento di alcuni a discapito di altri, magari dei gradi apicali? Pensare a male non sempre è peccato. O forse sarebbero serviti a finanziare “le ronde” leghiste, che al contrario da quanto in precedenza annunciato sono una spesa aggiunta per le casse dello Stato. Ci facciamo portavoci , quindi, delle giuste rivendicazioni del personale interessato da questa scellerata proposta che invitiamo a manifestare il proprio dissenso nei modi legittimi. Saremo con loro nelle piazze, nei distretti e nelle caserma. Invitiamo il governo a aumentare i controlli sugli evasori fiscali, a ridurre i costi della politica, e a produrre sicurezza oltre che giustizia sociale.

Giovanni DEMARCO

Segreteria Nazionale MS fiamma tricolore