ROMA – Intervista ad Alfio Di Marco

Buonasera ad  Alfio Di Marco, candidato alle Europee con la lista Fiamma Tricolore- Destra Sociale. iniziamo ponendogli  la stessa domanda rivolta al Segretario Luca Romagnoli, nell’ intervista della Mosca Bianca. Inizia l’avventura della campagna elettorale per le Europee, perché la Fiamma si è presentata da sola?

Alfio Di Marco:

La Fiamma si è presentata da sola perchè non accetta e non ha mai accettato compromessi con nessuno. Ha una sua storia da difendere, e non si allea con i democristiani. A queste europee corre con la dignità e la coerenza che l’ha sempre contraddistinta. Non mira a facile poltrone come qualcuno pensa, ma con l’ideale che ha da difendere dal 1946. Una storia.

Domanda

Quali sono le priorità da portare avanti in Europa?

Alfio Di Marco:

Le priorità da portare in Europa se una volta eletti sono: Avere un governo europeo che conti di più nello scenario mondiale… Avere maggiore peso politico italiano sulle scelte del Parlamento Europeo…

No al trattato di Lisbona, poiché snatura le proprie patrie… Avere dal PE un maggior aiuto sia economico che politico nella lotta all’immigrazione selvaggia che ci vede per via delle nostre coste in primo piano. Essere padroni a casa nostra, è una priorità.

Domanda

Non ti sembra che il trattato di Lisbona sia un po’ insensato?

Alfio Di Marco

A prima vista no. Ma analizzandolo in fondo..

Politicamente si dà al PE un peso specifico troppo importante che inciderà in maniera profonda nelle sovranità nazionali.

Domanda

Con la nostra cultura europea, secondo te dobbiamo accettare l’entrata in Europa della Turchia?

Alfio Di Marco

La cultura turca è interessante… ma è lontana anni luce dalle nostre. Sono se non erro più di 100 milioni i turchi dovrebbero entrare in Europa. La nostra cultura è di radici cristiane: ce li vediamo 100 milioni di musulmani nelle nostre sovranità?

Domanda

i sondaggi in questi ultimi giorni ci danno in notevole… rialzo, pensi che raggiungeremo la tanto sospirata soglia del 4% e, se verrai eletto, cosa proporresti subito una volta in Europa?

Alfio Di Marco

Allora. I sondaggi veri sembra che ci diano al 4,5%, ma io aspetteri ad esultare…

I fattori politici che ci porterebbero a superare questo odioso sbarramento sono molti.

Ne cito uno: Alleanza Nazionale non esiste più e, parlando con la gente, sembra che una buona percentuale non abbia gradito il passaggio nel PdL. Comunque cito una frase di Almirante (e chi vuol capire capisce): «Non condividere ideali con chi non li ha condivisi con te in passato, stai certo che ti tradirà».

Domanda

Hai parlato di Alleanza nazionale, posso chiederti da quanto militi nella Fiamma Tricolore e se tu sei uno tra coloro che non ha accettato l’abiura?

Alfio Di Marco

No. Milito nella Fiamma Tricolore dal 1995, dunque da Fiuggi, e non me ne sono mai pentito. Abbiamo una eredità da difendere. Mio padre mi ha insegnato che i valori e gli ideali sono sacri da difendere.

Domanda

Benissimo, e ora un’ ultima domanda. Tra tutte queste liste, l’elettore medio spesso naufraga, e si affida a quello più rumoroso. Quale consiglio puoi dare a chi desidera orientarsi nella compagine politica alla ricerca di un rappresentante più fedele delle proprie idee? Cosa vuoi dire e a chi?

Alfio Di Marco

Le liste se non erro sono 13. L’elettore medio che non ha una cultura politica ereditata dal padre o nel suo dna in genere sceglie per proprie scelte personali dettate dalla ragione o dalla convenienza. Ma non tutti e, meno male, sono così! La mia professione è quella della comunicazione e spesso mi trovo a far decidere se quel prodotto è meglio degli altri. In politica in primis incidono i valori, dopo non sono le grancasse medianiche ma contenuti la gente non ne può più di promesse non mantenute. A proposito mi ricordo la mia campagna per l’europee di 5 anni fa. Nei manifesti c’era la frase “Niente promesse”

e le persone mi fermavano per la strada stringendomi la mano “Ecco una persona che dice

la verità non solite zolfanate!” Sono stato il secondo in lista dopo l’eletto Romagnoli… basta poco a volte…

Domanda

Certo

Alfio  Di Marco

Per entrare nelle simpatie politiche di chi non ha ancora deciso avrei ancor altro da dire ma devo correre a fare il militante e cioè ad attaccare personalmente i manifesti. Il mio sito web: www.alfiodimarco.it

Replica

Grazie ad Alfio Di Marco, l’animo del militante nei camerati della Fiamma Tricolore, a partire dal proprio Segretario, non si spegne mai proprio come la Fiamma che arde sempre di più.

Alfio  Di Marco

Grazie a te

Replica

In bocca al lupo e che vinca il migliore… cioè la Fiamma Tricolore-Destra Sociale!