“La notte militante” della Fiamma Rosa

ROMA – Fiamma Rosa in strada per protestare contro i prepotenti dei manifesti selvaggi

Riceviamo da Fiamma Tricolore e pubblichiamo: “Una nottata di puro divertimento, come si evince facilmente dalle foto, per una ventina di ragazze militanti di Fiamma Rosa, con a capo la Coordinatrice Isabella Grossi, che in tacchi a spillo e secchio della colla, hanno aiutato prepotentemente l’On. Luca Romagnoli nel duro, quanto inutile lavoro “dell’attacchino elettorale”. Duro perchè solitamente viene svolto di notte con temperature proibitive, e inutile perche’ dopo solo cinque minuti dall’ultimazione del faticoso lavoro, arrivano i selvaggi illegali di turno, e oscurano tutte le plance disponibili, trasformandole in una squallida distesa monocromatica che di per se la dice lunga sulla correttezza del candidato e palesa in tal modo, ancor prima di essere eletto, tutta la sua maleducazione e prepotenza. Per protestare avverso queato ormai conclamato ed imperituro esempio di civica ignoranza, la notte scorsa, con immenso stupore dei passanti, un gruppo di gioiose ragazze, il segretario nazionale Luca Romagnoli, il segretario regionale Lamberto Iacobelli, il commissario di Viterbo Leonardo De Angeli , i dirigenti Alfio Di Marco, Di Marco Salvatore, Renata Pannelli, hanno animato le le vie dove sono posizionate le plance, con una insolita forma di protesta notturna festante e colorata, volendo dimostrare che il rispetto e la semplicità ancora una volta contraddistinguino il “modus vivendi” di Fiamma Tricolore. Sicuramente alle prime luci dell’alba qualche piccolo politicante prepotente, avrà certamente già fatto scomparire tutti i manifesti affissi, ma non potrà mai cancellare con un volgare colpo di colla, il ricordo di una notte di divertente coesione politica”.


da Tusciatimes.eu