Italia, paese a “sovranità azzerata”…

Romagnoli (Fiamma Tricolore): Italia, paese a “sovranità azzerata”. Gravissime le ingerenze tedesche.

Roma, 13 dic. – Spread o non spread non è la Merkel che può dettare chi e come governare l’Italia: non è certamente questa l’Europa che vogliamo, quella in cui il presidente del PPE si permette di criticare e consigliare sulle scelte della nostra politica interna.

Oggi l’Italia sconta le politiche del passato quando con la complicità del governo Prodi siamo stati tirati dentro questo nefasto sistema che sta oggi ricattando a suon di “spread” il popolo italiano grazie al binomio “Germania-Banche”.

La “credibilità” che secondo questi signori avrebbe Monti è costata la tredicesima a quegli italiani che hanno ancora la fortuna di avere un lavoro e costerà il fallimento di tantissimi comuni non più in grado di fornire nemmeno i servizi pubblici essenziali. I tagli li pagheranno i cittadini subendo l’inevitabile aumento dei tributi locali.

Ma se con lo spread alle stelle gli investitori non hanno creduto al fallimento dell’Italia, tanto che le aste per i nostri BTP hanno sempre fatto registrare il “tutto esaurito”, è dunque evidente che sull’Italia incalza la speculazione internazionale. Sull’Italia gravano i vincoli dell’euro-pareggio di bilancio e l’impossibilità di battere moneta.

La Fiamma Tricolore non fa campagna elettorale anti-tedesca: la fa però in nome e a difesa della sovranità nazionale e del popolo italiano. Chi è contro l’Italia è contro di noi. Fosse anche la signora Merkel.

On. Luca Romagnoli
Segretario Nazionale