SALO’ 28-10-2016 ALLA PRESENZA DEL SEGRETARIO NAZIONALE MS-FT ATTILIO CARELLI, PIU’ DI 320 CAMERATI HANNO GREMITO LE SALE DELL’HOTEL CONCA D’ORO OVE, COME DI CONSUETO, SI E’ CELEBRATO L’ANNIVERSARIO DELLA MARCIA SU ROMA; INAPPUNTABILE L’ORGANIZZAZIONE CURATA DAL CAMERATA GIANLUIGI PEZZALI FEDERALE MS-FT DELLA CITTADINA LACUSTRE.

28 OTTOBRE 2016
A chi si accingesse a celebrare, com’è quasi ininterrotta consuetudine dalla data fatidica, la Marcia su Roma, ci permettiamo di indirizzare queste brevi note.
Innanzitutto ci appare ovvio come sia opportuno incentrare l’attenzione su quanto sia e resti essenziale dell’esperienza che allora ebbe inizio.
Da quel momento nulla fu più uguale, ne’ in Italia, ne’ in Europa, nè nel Mondo!
L’azione di quei trecentomila squadristi armati che già avevano preso possesso di tutti i centri nevralgici dell’Italia settentrionale e centrale, in attesa dei trentamila che convergevano in tre colonne su Roma al comando dei Generali Fara, De Bono e Ceccherini, non solo metteva fine a tre anni di sanguinosa guerra civile pagata dai Fascisti con tremila morti contro poco più della metà delle perdite avversarie, ma -rappresentando la punta dell’iceberg di un movimento nazionale che coinvolgeva oltre gran parte dei quadri militari, la stragrande maggioranza dell’opinione pubblica- poneva le basi per una delle più rapide e straordinarie trasformazioni politiche e sociali che la Storia ricordi, sia per l’ampiezza delle conseguenze sugli stili e modi di vita del Popolo Italiano e dei popoli d’Europa che mano a mano ne vennero coinvolti, che per la la profondità di esse sulla coscienza degli stessi.
Al di là delle realizzazioni sociali e istituzionali che in pochi anni cambiarono integralmente e definitivamente il modo di intendere la partecipazione alla vita dello Stato e lo Stato stesso, quello che si affermava e si faceva Potere era un movimento di amplissima portata politica e culturale che, per dirla con il suo Duce “Non si intenderebbe in molti dei suoi atteggiamenti pratici come sistema di educazione e come disciplina, se non si guardasse alla luce del suo modo generale di concepire la vita. Modo spiritualistico. … L’uomo del fascismo è individuo che è Nazione e Patria, legge morale che stringe insieme individui e generazioni in una tradizione e in una missione che sopprime l’istinto della vita chiusa nel breve giro del piacere per instaurare nel dovere una vita superiore libera da limiti di tempo e di spazio…Concezione spiritualistica sorta contro il materialistico positivismo dell’ottocento. Antipositivistica ma positiva… Questa concezione è evidentemente una concezione etica…
La vita quale la concepisce il Fascista è seria, austera e religiosa… Il Fascismo è una concezione religiosa, il Fascismo è altresí una concezione storica…perciò è contro tutte le astrazioni individualistiche a base materialista tipo XVIII secolo, contro tutte le UTOPIE E INNOVAZIONI GIACOBINE…antiindividualistica, la concezione Fascista è per lo Stato ed è per l’individuo in quanto esso coincide con lo Stato.”
E sottolineava “Noi rappresentiamo l’antitesi netta, categorica e definitiva a tutto il mondo…degli immortali princípi dell’89.”
Fu insomma, la marcia su Roma, non solo la prima battuta d’arresto al dilagare del mostro bolscevico che già aveva mietuto in tutta Europa milioni di vittime, ma anche il segnale di risveglio di un’Europa che ritrova la propria Identità e la coscienza della sua missione storica.
Questo il senso, la validità, il significato piú profondo di una celebrazione di una Rivoluzione i cui Valori fondanti sono Eterni come Eterna è la Tradizione alla quale appartengono.
Se questa sarà la chiave della celebrazione, una celebrazione sfrondata quanto possibile da esteriorità legate al contingente ed al pereunte – quando non al folkloristico – crediamo che, rendendo omaggio ai suoi Gloriosi Caduti, sapremo di aver reso Loro onore ed alla nostra Causa un ottimo servigio.

A.Carelli

DSCF0641

DSCF0640

DSCF0639

DSCF0638

 

DSCF0636

DSCF0635

DSCF0634

DSCF0633

DSCF0632

DSCF0631

DSCF0630

DSCF0629

DSCF0628