SE LORO HANNO ONU (UNO) NOI NE ABBIAMO DUE

CapeRayWik

Nel 1946, finalizzata la seconda guerra mondiale, España era l’unico Stato fascista che rimaneva in Europa. Malgrado il Governo spagnolo, nella sua replica all’ONU quando questa l’accusò, negasse il qualificativo di fascista si mise in atto una condanna internazionale. Gli spagnoli d’accordo oppure no con il regime franchista, si unirono contro la condanna straniera.
Furono i belgi a fare la proposta all’ONU, l’isolamento della Spagna venne approvato per 27 voti a favore e 6 contro: Argentina, Costa Rica, Repubblica Dominicana, Ecuador, El Salvador y Perù. Quella decisione dell’organizzazione internazionale fece che tutti i paesi europei chiamassero i propri ambasciatori a consulta, rimanendo senza rappresentanza in Spagna ad eccezione del Portogallo. L’isolamento diventò effettivo.
Poco conoscevano all’estero gli spagnoli!!!. Questo atteggiamento non fece altro che provocare l’appoggio totale del popolo spagnolo al suo governo, contra lo straniero!!
Il 9 ottobre 1946 vi fu una manifestazione spontanea che inondo la Piazza di Oriente, (piazza che si convertirebbe nel luogo dove gli spagnoli si sarebbero riuniti in futuro per dimostrare la loro lealtà a Franco in vita e oltre la morte), quel giorno in quella piazza spuntò uno striscione che entrò nella storia: “SE LORO HANNO ONU (UNO) NOI NE ABBIAMO DUE.”
Dopo qualche giorno gli ambasciatori tornarono ma Franco non accettò le loro credenziali e tutti dovettero essere sostituiti. Al giornalista che chiese al “Caudillo” sulla vicenda, Franco da buon “gallego” disse: “loro sono cambiati…” certamente LUI NO!!!

Quanto mi piacerebbe vedere oggi un popolo italiano orgoglioso delle proprie origini!!! Un popolo che dinanzi all’affronto dell’ONU si unisce, RIALZA LA TESTA e scende in strada per urlare al mondo la stessa frase, “SE LORO HANNO ONU (UNO) NOI NE ABBIAMO DUE” dimostrando al mondo che gli italiani sono come Massimiliano e Salvatore “ne hanno due” per difendere i suoi MARO’.

Maria Del Canto Mérida