TARANTO – COMUNICATO

Taranto, 31 maggio 2010

Fiamma Tricolore Taranto condivide in toto la nobile lotta posta in essere dalla associazione Altamarea che ha come obiettivo nobile e primario la tutela della salute dei cittadini ionici. Non possono di contro essere condivisi gli atteggiamenti del sindaco Stefano , soprattutto le dichiarazioni andate in onda su alcuni Tg locali nei confronti di un cittadino al quale il sindaco Stefano si è rivolto in maniera poco decorosa. Rammentiamo al primo cittadino che è compito primario della amministrazione tutelare la salute, per cui anche se la stessa amministrazione non ha potere diretto ha tutto il dovere di adoperarsi verso chi di competenza sino alla esasperazione, affinché le richieste di Altamarea diventino realtà . Il problema di Taranto non si risolve con una legge sulla diossina, legge tra l’altro fantomatica e demagogica, ne con l’abbassamento degli agenti inquinanti, ma con la eliminazione totale degli stessi così come chiesto da Altamarea e più volte anche da Fiamma Tricolore Taranto. Il costo che la città per colpa della grande industria, continua a pagare è enorme e solo la eliminazioni dei mostri industriali potrà dare lustro al nostro territorio. Al sindaco Stefano consigliamo vivamente di mantenere sempre la calma, onde evitare che la esagitazione degli animi prenda il sopravvento, e si adoperi in maniera concreta e fattiva per la soluzione delle problematiche locali evitando di scaricare le responsabilità ad altri. Ad Altamarea diciamo di non mollare e andare avanti.

f.to Il segretario Prov.le Avv. Filippo Lerario

f.to Il segretario Citt.no Dott. Luca Abatematteo