UE, PLENARIA STRABURGO APPROVA IL RAPPORTO DELL’ON. ROMAGNOLI SULLA ‘RETE INFORMATIVA DI ALLARME SULLE INFRASTRUTTURE CRITICHE’

Il Parlamento Europeo riunito in sessione plenaria a Strasburgo ha approvato stamani il rapporto dell’On. Luca Romagnoli sulla ‘Rete informativa di allarme sulle infrastrutture critiche’ (CIWIN – Critical Infrastructure Warning Information Network). Di cosa si tratta? Le infrastrutture critiche sono infrastrutture materiali o non (come servizi, tecnologie, reti e servizi) il cui danneggiamento o distruzione comporterebbe gravi ripercussioni sulla salute e la sicurezza dei cittadini o sul corretto funzionamento delle amministrazioni pubbliche degli Stati membri dell’UE. Dal momento che tali infrastrutture sono presenti in numerosissimi settori, dall’energia ai trasporti, dalla sanità alle telecomunicazioni, si rende necessario lo sviluppo di un sistema unico che consenta lo scambio di informazioni tra le autorità degli Stati membri per far sì che qualunque loro danneggiamento o manipolazione sia breve, sporadico e, ove non prevedibile, rechi il minor danno possibile al benessere dei cittadini. L’On. Luca Romagnoli, muovendo dalla relativa proposta giunta dalla Commissione e dal Consiglio dell’UE, ha perciò raccomandato al Parlamento Europeo di sostenere lo sviluppo della rete CIWIN, seppur con alcuni adeguamenti riguardanti la necessaria protezione delle informazioni e l’esigenza di facilitare la consultazione di esse da parte delle autorità statali. Il rapporto é stato approvato con 599 voti a favore, 38 contrari e 35 astensioni.

Roma, 22 aprile 2009