Una battaglia elettorale imminente.

Una battaglia elettorale imminente. Come annunciato siamo alle fasi finali di questa legislatura. L’incapacitante, in primis perchè anacronistica, Costituzione; La conflittualità istituzionale; l’inorganicità generale del sistema amministrazione/istituzione italiano, e non solo il noto voltagabbanismo nazionale, rendono impossibile a qualsiasi maggioranza un ridisegno, un aggiornamento del sistema Italia. Per questo non mi stancherò di ripetere: l’Italia ha urgenza di una nuova Costituzione e di eleggere quindi un’Assemblea Costituente con metodo proporzionale senza sbarramento. Intanto, però, prestissimo si vota; a Primavera si vota. Può una diversa maggioranza disegnare una uova legge elettorale come vorrebbe il Presidente della Camera e quindi procrastinare il voto anticipato? Francamente non credo che il Presidente del Consiglio e “il resto della maggioranza” possa accettare una simile ipotesi. E se poi l’accettasse il Presidente della Repubblica, a gridare al “colpo di Stato di Palazzo”, dovrebbe essere l’intera Nazione e a scendere in piazza, in nome del “diritto Nostro” a votare prima possibile, anche. Attrezziamoci dunque da subito a raccogliere disponibilità a candidarsi per la Fiamma e sopratutto procediamo con lena alla raccolta firme. Con liste e firme presto in mano, possiamo essere liberi di partecipare, certi che il nostro ultimo risultato delle Europee 2009 non può, in questa triste situazione nazionale che migliorare. Avanti Fiamma per l’Italia Sociale. Luca Romagnoli Segretario Nazionale