UNA DRAMMATICA NOTIZIA SI È DIFFUSA QUESTA MATTINA IN TUTTA LA CAPITALE: IL PROF. CATELLO COSENZA, GRANDE UFFICIALE DELL’ORDINE DELL’AQUILA ROMANA, È DECEDUTO IERI PER UN ATTACCO CARDIACO.

Una drammatica notizia si è diffusa questa mattina in tutta la Capitale: il Prof. Catello Cosenza, Grande Ufficiale dell’Ordine dell’Aquila Romana, è deceduto ieri per un attacco cardiaco.

La tragica notizia ha sconvolto il mondo dell’università e gli ambienti fascisti italiani che vedevano nel Prof. Catello Cosenza un esempio da seguire, un uomo coraggioso che mai aveva rinnegato le sue idee, un luminare dell’economia che seppe indicare le vette da raggiungere per la sovranità e la libertà della Patria.

Le notizie, ancora frammentarie, ci hanno scosso. Ancora ricordiamo con orgoglio la sua amicizia, il suo essere fascista. Gli interventi con cui sapeva trascinare il pubblico, come quello tenuto il 28 ottobre scorso a Roma, in occasione dell’anniversario della Marcia su Roma, o come quello tenuto ultimamente, il 25 aprile, al Campo della Memoria di Nettuno.

Le associazioni combattentistiche e d’Arma della RSI abbrunano le loro insegne al camerata che raggiunge chi ha combattuto per la grandezza, l’indipendenza e la libertà della Patria. Egli è semplicemente andato avanti, percorrendo la via dell’onore.

I funerali si terranno mercoledì 10 giugno nella Cappella de “La Sapienza”.

Il feretro sarà avvolto nella bandiera della Repubblica Sociale Italiana.

Si invitano tutti coloro che lo conobbero a presenziare in massa, per rendere gli onori a un grande uomo che ci ha lasciati troppo presto.

Il Prof. Catello Cosenza sarà anche ricordato sabato 13 giugno al Campo della Memoria di Nettuno.

La Fiamma tricolore a partire dal Segretario Nazionale , dirigenti e militanti tutti è vicino alla famiglia

CAMERATA CATELLO COSENZA: PRESENTE!