Un’assemblea Regionale da archiviare …


Un’assemblea Regionale da archiviare e un’amministrazione romana sulla quale stendere al piu’ presto un pietoso oblio.
Si dimetta o meno la Presidente Polverini non e’ di un ordine nel PDL e nel PD laziale che c’e’ necessita’. C’e’ invece stringente bisogno di sperare in un cambio di uomini, di partiti, di un cambio nel modo di fare politica e amministrare. Un modo indecoroso, irresponsabile, incapace e indegno nel Lazio. Cosi’ accadde in altre Regioni, in altre citta’. A Roma come a Napoli, amministrazioni ove gli Italiani sono spremuti e tartassati in “ragione” di servizi inadeguati , osceni se non addirittura assenti, devono sparire. Al voto anticipato anche la Regione Lazio, sperando in un altro Presidente, in un’altra assemblea degli eletti. Al voto presto Roma, sperando in un nuovo Sindaco e in amministratori, meglio piu’ onesti che capaci. Nel Lazio c’e’ bisogno di un altro modo di concepire la cosa pubblica, di fare politica. Serve energia nuova, magari, perche’ no, Energia Plurale.
Luca Romagnoli (16-9, 15.45)