VENEZIA -MAI CON QUESTA SINISTRA

Vista la mancata volontà da parte della coalizione a sostegno della Zaccariotto di aprire un tavolo ufficiale di confronto con la coalizione a sostegno di Piero Puschiavo, il Movimento Sociale Fiamma Tricolore nonostante l’incoscenza politica riscontrata ma forte della propria etica ed esemplare coerenza non può permettere che la Provincia di Venezia in sessant’anni di cattocomunismo, rimanga ancora in ostaggio di questa sinistra che l’ha depauperata e portata ormai ad essere la “discarica dell’adriatico”. Poiché come da programma elettorale la Fiamma Tricolore si impegnava e si impegnerà a far ritornare la Provincia di Venezia, e non solo la città, quale baricentro economico-finanziario, culturale ed alimentare di tutto il nordest in una funzione storicamente strategica per l’Europa, non può che invitare i propri elettori ad esprimersi con altrettanto senso di responsabilità dando il voto alla Zaccariotto. Ancora una volta riscontriamo però la politica dell’interesse con gli equilibristi di centro che guardano alle migliori offerte e un centro destra sempre più ingordo. Tralasciando comunque una serie di altre considerazioni indichiamo ai nostri elettori veneziani di non ritirare la scheda per il referendum motivando le ragioni come da precedente comunicato (visionabile su sito www.fiammaveneto.it).