VICENZA – AMNESTY INTERNATIONAL, ASSURDE ILLAZIONI

Comunicato stampa: Amnesty International, assurde illazioni In seguito alle recenti accuse contro l’Italia da parte di Amnesty International non possiamo che esprimere la più totale disapprovazione e anche un certo sdegno. Secondo l’ONG infatti, il nostro paese metterebbe a repentaglio la sicurezza dei migranti e dei richiedenti asilo che cercano rifugio in Italia, niente di più assurdo! Queste accuse sono state rivolte all’Italia in seguito ai fatti accaduti a Milano e Roma riguardo i campi rom smantellati ed ai recenti sbarchi clandestini. Evidentemente Amnesty International, non si accontenta che i nostri cittadini vengano continuamente resi vittima di furti, rapine, violenze sessuali, aggressioni, e tanto altro, tale organizzazione vorrebbe anche che quest’accozzaglia di criminali venisse tutelata e difesa. Magari anche gli venissero consegnate delle case e un’indennità di previdenza sociale, il tutto in barba al cittadino italiano che deve solo occuparsi di cercare di sopravvivere con neanche 1000 € al mese senza mai lamentarsi per non essere accusato di essere un pericoloso razzista! E’ proprio vero che al peggio non c’è mai fine, che uno stato come l’Italia, il quale di tutele agli extra-comunitari ne elargisce fin troppe, forse più di quanto non ne siano a disposizione per i cittadini italiani, venga accusato di non essere ospitale verso questi soggetti non è fuori luogo, è totalmente inconcepibile. Auspicando in un futuro dove la certezza di veder tutelati i diritti fondamentali sia prima di tutto patrimonio di coloro i quali questa terra la lavora da sempre, invitiamo Amnesty International a prendere conoscenza di quelle che sono le fedine penali di questi poveri “richiedenti asilo” in modo tale da poter così più facilmente comprendere il grado di esasperazione conseguente di queste scellerate politiche immigratorie delle quali loro stessi sono promotori.

Gabriele Tasso Federazione di Vicenza