VICENZA – NOVE COMMISSIONI E CENTO ISPETTORI. LA CITTÀ AI RAGGI X

IL GIORNALE DI VICENZA

Mercoledì 23 Giugno 2010 PROVINCIA Pagina 29 COMUNE.

A pieno regime gli organismi speciali istituiti dal Consiglio Nove commissioni e cento ispettori La città ai raggi X In revisione il regolamento di polizia locale fermo dal 1952 Mercato contadino potenziato e internet più veloce nelle frazioni Cento persone che lavorano per la città, la studiano con occhio critico, propongono idee. Sono i membri delle nove commissioni speciali di studio istituite dal consiglio comunale di Arzignano con l’obiettivo di aiutare gli amministratori con attività di consulenza su specifici temi, quali: sanità, sicurezza e polizia locale, cultura e identità veneta, agricoltura e prodotti tipici, commercio, efficienza energetica, innovazione e trasparenza, viabilità, frazioni e quartieri. Qualche giorno fa i presidenti si sono incontrati per fare il punto sui primi mesi di lavoro. «Siamo a tre quarti del lavoro di revisione del regolamento di polizia locale – ha esordito Giorgio Zerbato, presidente della commissione sicurezza – che è datato 1952 e che contiene norme del tutto superate, mentr! e è manchevole di alcune indicazioni adeguate ai tempi». Riscritti finora, sotto la guida del comandante dei vigili urbani Massimo Parolin, i capitoli relativi a polizia di quartiere, suolo pubblico, parchi gioco, ambiente e animali. «Non vogliamo eliminare il mercato contadino – annuncia Guerrino Mazzoco, presidente della commissione agricoltura, circa alcune voci circolate in città – ma ampliarlo, incrementando la diversità dell’offerta». Allo studio del suo gruppo anche attività, rivolte soprattutto ai bambini, per diffondere la cultura contadina. Seguire da vicino l’iter regionale per il nuovo ospedale unico è l’impegno della commissione sanità «che sta cercando – conferma il presidente Ferruccio Cervato – per avere risposte certe sull’avvio di un’opera fondamentale, oggi per diverse concause in situazione di stasi». La valorizzazione delle zone commerciali periferiche è uno dei progetti su cui lavora la c! ommissione commercio, che sta anche pensando di proporre, spie! ga il presidente Gianluca Pascucci, «degli sgravi sui canoni dei plateatici dei locali purché i offrano serate musicali e spettacoli». «Stiamo organizzando il restauro di due mappe cartacee del 1600 che raffigurano Arzignano e la Valle del Chiampo e sono un patrimonio storico da conservare – dichiara Gabriele Tasso, in sostituzione di Antonio Lora, presidente della commissione cultura – e vogliamo la costituzione di una banda musicale cittadina». La commissione frazioni, guidata da Attilo dal Maso, ha in programma di proseguire le trasferte nei quartieri per raccogliere le segnalazioni dei cittadini, mentre una semplificazione burocratica della normativa sull’efficienza energetica è l’attività allo studio della relativa commissione, guidata da Renato Palma. Connessione internet a banda larga nelle frazioni la priorità della commissione innovazione, presieduta da Federico Renna, mentre la nuovissima commissione viabilità s! otto la guida di Umberto Zanella deve ancora iniziare il suo lavoro. «È buono il bilancio del lavoro delle commissioni – commenta Alexandre Galiotto, presidente del consiglio che coordina il lavoro dei nove gruppi – qualche Comune ci ha chiamato per avere notizie su questo che io considero un esperimento di democrazia partecipata e di diffusione di cultura civica. È il palazzo che va alla piazza, la traduzione amministrativa dell’istanza della trasparenza».

Sez. Fiamma Bassa Padovana su commemorazione a Mazzola e Giralucci