VITERBO – Isabella Grossi passa a Fiamma Tricolore



In: Politica, Viterbo
28 gennaio 2013 - 11:15

VITERBO – (m) “Senza ombra di dubbio, se quanto velocemente accaduto negli 
ultimi giorni all’interno di Movimento Federalista, mi fosse stato predetto da 
qualche voce amica un mese fa, mentre ero intenta a comunicare alla gente della 
mia città il mio entusiasmo, o mentre fossi stata impegnata a raccogliere 
direttamente in strada le lamentele di quanto non funziona nella nostra 
regione, certamente, non credendogli, non lo avrei preso neanche in 
considerazione, ma purtroppo le cose cambiano in fretta, e con esse anche gli 
intenti delle persone e dei partiti politici; ed ecco che l’imminente 
consultazione regionale che mi vedeva protagonista, considerata dal mio partito 
fondamentale sino a pochi giorni prima, diventa improvvisamente irrilevante, 
schiacciata forse dal richiamo delle sirene di un più allettante ruolo politico 
del Movimento federalista, all’interno dei palazzi del potere di Roma Capitale.

Questa incresciosa quanto spiacevole situazione venutasi a creare, amplificata 
da sempre più ingombranti pressioni esercitate da dirigenti di spicco della 
Lega Nord, che poco sposano con la mia dedizione alla bandiera italiana e all’
attaccamento che mi unisce al Lazio, mi rendono fortemente demotivata. Il mio 
interesse di far parte di un movimento politico nasce dalla voglia di poter 
lavorare in modo concreto e fattivo per la mia terra e non certo dall’eventuale 
prestigio che da esso possa nascere. Per provare a risolvere i problemi del 
nostro territorio, non bisogna guardare troppo lontano, perché si rischia di 
dimenticare, come troppo spesso avviene in politica, i bisogni della gente che 
ti sta supportando. Questa perdita di interesse dunque, da parte di Movimento 
Federalista per la partecipazione alle Elezioni Regionali, unita al mio 
incessante desiderio di far rifiorire, per il futuro dei nostri giovani, la mia 
terra d’origine, hanno determinato la mia inevitabile uscita dal partito in cui 
ho fortemente creduto.

Tutto ciò, mi ha perciò spinto a cercare tra le realtà politiche presenti, 
quella che più si confà al mio ideale innato di rispetto per i valori, di 
incentivo sociale e commerciale alla mia regione e non ultimo che non 
considera, come la Lega Nord, la bandiera italiana come un inutile straccio 
multicolore, ma al contrario da sempre la onora e rispetta come nessun altro. 
Ringrazio quindi i vertici di Fiamma tricolore che mi hanno dato carta bianca 
per dare seguito al mio impegno a proseguire quanto da me iniziato, in un 
partito che senza dubbio meglio saprà amplificare ed apprezzare la mia voglia 
di vedere la mia città, la mia regione protagoniste di una rinascita, e che mi 
vedrà inaugurare il coordinamento regionale “Fiamma Rosa”, che non vuole 
assolutamente richiudere nel solito sterile contenitore classico dei partiti di 
sinistra, ma avrà il compito attivo di assistere e risolvere problematiche del 
mondo femminile al quale Fiamma Tricolore ha sempre chiesto una partecipazione 
attiva per perseguire un sano programma politico”.

Isabella Grossi (foto)