LA SOCIETA’ DIGITALE, IL CASHBACK  E IL RUOLO DEI CINQUE STELLE

LA SOCIETA’ DIGITALE, IL CASHBACK  E IL RUOLO DEI CINQUE STELLE
Sono iniziate da pochi giorni  le iscrizioni al programma cashback sulla applicazione Io, pubblicizzata in diretta televisiva in pompa magna dal Presidente Conte. Il programma per ora è previsto per due anni, e la sua funzione è quella di stimolare gli italiani, che sono ufficialmente passati dall’essere persone all’avere il ruolo di meri consumatori, ad effettuare i loro acquisti per mezzo di carte di credito, con la promessa da parte del Governo che più questo strumento, figlio del sistema capitalista, verrà utilizzato, più alto sarà il rimborso che si potrà ottenere da parte dello Stato. Tutto questo, unito alla proposta avanzata mesi fa dall’esecutivo  composto da Partito Democratico e dal Movimento Cinque Stelle, presieduto dall’”umanista” Conte, di far pagare un’Iva maggiorata a coloro che useranno i contanti e mantenerla invariata per chi utilizzerà le carte di credito è paradigmatica sulla direzione nazionale, continentale, e globale verso cui si avvia la società.
Quale sia la funzione di un Movimento come quello grillino in questo contesto è presto detto: la “democrazia digitale”, le decisioni prese attraverso votazioni internettiane che vengono validate solo dal controllo di un sistema posto in essere da una società di privati aventi i loro interessi, lo stesso concetto dell’” uno vale uno”, si inseriscono perfettamente in questo quadro.
La società del futuro è presto declinata: tutti chiusi dentro casa, possibilmente a guardare la televisione così da far aumentare gli introiti incassati dai vari Cairo e Berlusconi, spesa ordinata su Amazon, cena invece presa su qualche applicazione telefonica, ( occorre dare incentivi anche ai creatori di tali entità) e poi, se hai bisogno di soldi per comprare tutte queste cose ed essere parte integrante di questo sistema, ovviamente svolgendo il ruolo di consumatore, lo Stato “digitale”, dove a promulgare le leggi saranno pochissime decine di persone tutte portatori di interessi di un gruppo di pressione diverso, ti da la possibilità di non affannarti a cercare un lavoro, (che comunque sarebbe precario e schiavizzante, in quanto questo è ciò che il capitalismo sa offrire agli individui che governa), ma ti offre il reddito di cittadinanza, una cifra bassa, da spendere nel modo in cui lo Stato stesso ti indica. Non si vorrà mica di più: per rimanere a casa basta e avanza. Questo scenario ovviamente non può non presupporre la chiusura di centinaia di piccole e medie imprese, che puntualmente stanno scomparendo per far posto a giganti del commercio multinazionali, propedeutici all’affermazione del progetto mondialista.
Se questa è la prospettiva verso cui andiamo incontro, ed è così, non facciamo troppa fatica a comprendere i motivi per cui le tesi politico – culturali per cui ci  battiamo vengano osteggiate da tutte le direzioni. Gli obiettivi politici che degli uomini liberi quali noi siamo devono perseguire vanno in direzione dichiaratamente diversa a quella del potere imperante. Quello che si delinea in questo tipo di contrapposizione non è lo scontro artefatto tra due schieramenti politici che si contendono le poltrone ma in realtà servono lo stesso padrone, come accade oggi, ma l’emergere di due visioni totalmente opposte di mondo: l’una, la nostra, quella missina, nazionale e identitaria, e l’altra, quella di cui da troppi anni vediamo propagarsi i drammatici effetti.
Per quanto ci riguarda  non abbiamo mai avuto il minimo dubbio riguardo alla parte dalla quale schierarci, consapevoli da sempre del fatto che fare il pur minimo compromesso con questo sistema significa già oltrepassare quel confine invalicabile che risiede tra il giusto e lo sbagliato.
Daniele Proietti, Responsabile M.A Centro Gioventù della Fiamma

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi